10 giochi ispirati agli anime per quando vuoi un’avventura

(Credito immagine: Bandai Namco)

Come i manga e le serie anime, i migliori giochi ispirati agli anime variano in tono drammaticamente da riflessivo ed evocativo a grandioso e adolescenziale, e tutto il resto. Le serie anime sono classificate in sottogeneri per lo stesso motivo: Dragon Ball è un “shonen” inequivocabile, Neon Genesis Evangelion un “mecha”, Sailor Moon un “shojo” e così via.

Alcuni di questi giochi evoceranno un senso di avventura gonfiore, altri pagheranno più faticosamente attraverso enigmi rompicapo, e altri ancora faranno in modo che il più duro di noi versi lacrime, fremiti di paura o, peggio ancora, metta in discussione il nostro stesso senso di se stesso. Qualunque siano i tuoi gusti, sei quasi sicuro di trovare qualcosa che ti piace nella nicchia meravigliosamente diversificata di videogiochi ispirati agli anime.

10. Club di letteratura Doki Doki

Disponibile su: PC

Se non hai familiarità con il Doki Doki Literature Club, probabilmente hai molte domande. E posso dirti che qualunque cosa tu possa pensare, dato il nome, il Doki Doki Literature Club probabilmente non è qualcosa di simile a quello che ti aspetti. Anche guardando gli screenshot, probabilmente immagineresti di avere a che fare con un simulatore di appuntamenti di ispirazione anime di serie, ma non indovineresti mai l’orribile incubo psicologico che ti aspetta proprio sotto quella superficie di harem luccicante.

Il Doki Doki Literature Club è un violento gioco horror psicologico di genere e un romanzo visivo interattivo che aspetta solo di rovinarti. Avvertimento finale: Doki Doki indossa abiti carini, ma la trama si adatta scandalosamente temi e temi pesanti tra cui depressione, suicidio, follia e grottesche. Se riesci a digerirlo, il Doki Doki Literature Club racconta una storia che merita di essere ascoltata, vale la pena fare un viaggio spaventoso.

9. Dragon Ball FighterZ

Disponibile su: PS4, Xbox One, PC, Nintendo Switch

Se hai mai desiderato abitare gli eroi più potenti dell’universo di Dragon Ball e vendicarti esattamente di uno dei loro tanti nemici, Dragon Ball FighterZ offre un’esperienza soddisfacente, quasi catartica. Naturalmente, puoi anche abbracciare il tuo cattivo interiore e combattere Goku nei panni di Freezer, Buu, Kid Buu, Beerus, Cell e Captain Ginyu.

È difficile vivere fino all’energia pura che ha attirato così tanti spettatori su Dragon Ball per oltre tre decenni, ma Dragon Ball FighterZ è facilmente il gioco di combattimento di maggior successo nel farlo basato nell’universo della serie. È veloce, incisivo, visivamente fantastico e, soprattutto, ti fa sentire come Goku – o Cell, a seconda della tua bussola morale.

Leggi di più  Il creatore del personaggio di Diablo 4 ha "una personalizzazione più approfondita di qualsiasi Diablo precedente"

8. Storie di Berseria

Disponibile su: PS4, PC

Se stai cercando un JRPG tradizionale con una forte curva anime, Tales of Berseria si adatta al conto e poi alcuni. Il combattimento, se non del tutto innovativo, è abbastanza impegnativo da impegnarsi attraverso la campagna di circa 60 ore, ma il vero punto forte è la narrazione accattivante dal punto di vista emotivo.

Avversando così tante tendenze che non ci mancheranno presto, Tales of Berseria segue una protagonista implacabilmente tosta – una prima per la serie – nel suo viaggio per vendicare la morte di suo fratello uccidendo il suo assassino. Sembra abbastanza formulato, ma Tales of Berseria ti sorprenderà ad ogni giro di trama e nel mezzo ti renderà abbastanza soddisfatto della sua battaglia per vedere cosa succederà dopo.

7. Catena astrale

Disponibile su: Nintendo Switch

Se l’anime che preferisci è di tipo stilizzato, globale e di grande soggezione, Astral Chain fa al caso tuo. E se hai familiarità con gli altri IP di PlatinumGames, come Bayonetta e Nier: Automata, hai già familiarità con l’atmosfera di Astral Chain.

Il combattimento è frenetico, le immagini sono luminose e indaffarate e le lotte contro i boss sono brillantemente inventive. Meglio ancora, e in qualche modo sorprendente per il genere, Astral Chain racconta una storia ben realizzata a cui vale la pena prestare attenzione. Per un po ‘di tutto, incluse missioni secondarie progettate in modo intelligente, platforming e elementi di risoluzione di puzzle, Astral Chain è la tua scelta più elegante e categoricamente brillante.

6. Nove ore, nove persone, nove porte (999)

Disponibile su: PS4, PC, PS Vita

999 è un altro colpo da dormiglione strano con un flusso di gioco unico strutturato attorno a una storia sorprendentemente accattivante. Anche come Catherine, la storia si dirama in percorsi diversi in base alle tue scelte, anche se nel 999 raggiungere il “vero finale” richiede molteplici passaggi.

Interpretare la storia stressante, a volte violenta richiede di passare attraverso qualcosa di un romanzo visivo, interrotto da sequenze di rompicapo per sfuggire a situazioni. La trama è a dir poco una situazione terribile; ti svegli su una nave da crociera con altri otto prigionieri e il tuo obiettivo è trovare la porta contrassegnata con “9” prima che scada il tempo e la nave affonda. Peggio ancora, disobbedire ai comandi nei “Nonary Games” fa esplodere una bomba posta nello stomaco. Inutile dire che la posta in gioco è alta nel 999 e senti l’intensità dalla sequenza di apertura fino alla fine.

Leggi di più  Batman Arkham City Identity Latera

5. Catherine

Disponibile su: PS4, PS Vita, Nintendo Switch

Catherine merita maggiore attenzione, ma il gioco stesso è da incolpare per il suo fascino di nicchia: il suo moralismo sovversivo e sessualmente carico è quasi impossibile da impacchettare ordinatamente nel suo inventivo e sconcertante formato RPG per un appello di massa. Catherine racconta la storia di un giovane fidanzato-phobe intrappolato nelle grinfie di una succube, che lotta per sopravvivere agli attacchi notturni e riconciliare la sua fiducia nella sua relazione.

L’unico vero gameplay qui si svolge mentre Vincent dorme, e si tratta di muoversi intorno ai blocchi per arrampicarsi su una struttura e sfuggire al mostro gigante che si arrampica dal basso. La sconcertante sotto pressione al centro di Catherine è abbastanza coinvolgente e la storia raccontata di giorno è altrettanto avvincente, assicurando che non ti annoi mai. Catherine non è solo strana, è incredibilmente ben fatta e merita l’attenzione dei giocatori aperti, e la nuova e migliorata Catherine: Full Body è il modo migliore per vivere questa storia selvaggia.

4. Emblema del fuoco: tre case

Disponibile su: Nintendo Switch

L’ultima versione dell’acclamata serie di Fire Emblem è all’altezza e supera il suo nome in molti modi. Con un grande hub di base altamente esplorabile, una storia avvincente e personaggi e relazioni dinamici, è facile dimenticare che stai giocando a un gioco di strategia a turni, e un Dannazione buona.

In effetti, Fire Emblem: Three Houses è un gioco di strategia complesso e basato sulla classe. Ci vorrà del tempo per imparare la completa padronanza del suo combattimento, ma una volta fatto, il risultato è gratificante come si ottiene per il genere di strategia a turni.

3. Ni No Kuni 2: Revenant Kingdom

A disposizione: PS4, PC

Ni No Kuni 2: Revenant Kingdom segna più di una partenza dal suo eccellente predecessore, ma si distingue da solo come un JRPG ambizioso e gratificante con un cuore enorme al centro. Questa volta lo Studio Ghibli non è stato coinvolto, la battaglia non è più a turni, e c’è un ciclo di gioco di gestione della città completamente nuovo e battaglie di schermaglia. Per i miei gusti, la frenetica e cinetica battaglia è un miglioramento rispetto al tradizionale combattimento a turni del primo Ni No Kuni, ma non sono mai stato molto per quest’ultimo.

È vero che Ni No Kuni 2 non è stato onorato con Studio Ghibli a capo della direzione artistica, ma potresti non saperlo a prima vista. I personaggi hanno lo stesso aspetto Ghibli e gli ambienti sembrano spazzolati a mano, ma uno sguardo più attento rivela alcune discrepanze. Vale a dire, Ni No Kuni 2 beneficia di alcune delle città più diverse e incantevoli che ho esplorato in un videogioco e quel fascino sanguina durante l’intera esperienza.

Leggi di più  Gli scettici immortali di Diablo sono più ottimisti con una versione per PC in arrivo

2. Ni No Kuni: Wrath of the White Witch

Disponibile su: PS4, PC, Nintendo Switch

Che tu sia un appassionato di Ghibli senza vergogna o non hai mai sentito il nome Miyazaki, Ni No Kuni: Wrath of the White Witch non può mancare per i fan di anime, videogiochi o felicità. Ni No Kuni sanguina Ghibli, dall’arte straordinariamente bella alla narrazione emotiva. Come ci si potrebbe aspettare, il gameplay si adatta piuttosto bene allo stampo JRPG, con un mondo sotterraneo che ti consente di attraversare e attraversare città, scene cinematografiche e gameplay a turni.

Non importa il tuo genere di anime preferito, c’è un gioco ispirato agli anime per te. La cosa su Ni No Kuni che lo separa dalla maggior parte dei JRPG è quanto sapientemente sia realizzato ogni elemento. La storia è profondamente commovente, l’eccezionale arte disegnata da Studio Ghibli è invecchiata meravigliosamente (specialmente con il remaster di PS4), e progredire nella storia richiede una macinatura minima – ancor meno se accetti le domande secondarie.

1. Dragon Quest 11

A disposizione: PS4, PC, Nintendo Switch

L’ultima avventura della veterana serie Dragon Quest è esattamente questo, un avventura. È vasto, colorato, ridicolmente affascinante, a volte abbastanza commovente e alla fine soddisfacente. La recensione di GameMe sulla recente porta Switch l’ha definita “uno dei migliori giochi di ruolo di questa generazione”.

Gli ambienti 3D ispirati agli anime sono sontuosi, suggestivi e distintamente Akira Toriyama. E in effetti, il famoso disegnatore di personaggi Dragon Ball e Chrono Trigger era responsabile del design artistico di Dragon Quest 11.

Ci sono alcuni capitoli veramente pesanti, persino strazianti, ma per la maggior parte del viaggio sarai così affascinato dal mondo e dai suoi personaggi che vorrai che fossero reali. E il loop di gioco è abbastanza impegnativo da richiedere un po ‘di macinazione, ma non eccessivamente. Dragon Quest 11 è un JRPG tradizionale in quasi tutti i modi, e il fatto che sia così alto tra letteralmente decenni di classici di genere dice tutto ciò che devi sapere a riguardo.

Se sei alla ricerca di altre avventure, anime o altro, dai un’occhiata al nostro elenco di migliori romanzi visivi.