(Credito immagine: Epic Games)

Si spera che ne avrai uno presto, ma se ti stavi chiedendo che aspetto abbia l’ombrello della vittoria della stagione 5 di Fortnite, allora lo abbiamo in tutta la sua gloria per te da dare un’occhiata. Ricorda, questo è l’ombrello che ottieni solo per vincere una partita, quindi è fondamentalmente vantarti con una maniglia. E, stranamente, qualcosa che nessuno usa mai una volta che ce l’hanno. È più un oggetto da collezione in realtà. 

Note sulla patch di Fortnite | Suggerimenti per Fortnite | Codici creativi di Fortnite | Fortnite 2FA | Come abilitare le partite Fortnite multipiattaforma | Come salire di livello velocemente in Fortnite | Come ottenere Fortnite V-Bucks gratuiti | Pacchetto Starter Fortnite

Fortnite capitolo 2 Stagione 5 ha un po ‘di un tema greco / romano questa volta, nonostante l’inclusione del Mandolarian e The Child (o Grogu a. nessuno). Sebbene in questa stagione ci siano skin, armi ed equipaggiamento Mando, il tema generale sembra un po ‘più storico. Ci sono nuovi punti di interesse sulla mappa come un’arena dei gladiatori e un personaggio gladiatore con effetti sfumati di viola sulla sua armatura. Quell’armatura ornata e il fiorire viola sono qualcosa che si rispecchia nell’ombrello della vittoria della stagione 5 di Fortnite come puoi vedere qui:

(Credito immagine: Epic)

Come puoi vedere, l’ombrello della stagione 5 di Fortnite ha lo stesso design decorato in oro / ottone con finiture viola che abbiamo visto altrove in questa nuova stagione di Fortnite. Forse la cosa più interessante è quella decorazione centrale con la testa di Medusa. È un accenno di qualcosa in arrivo nel gioco o solo un bel tocco artistico? Ci sono anche quelli che sembrano martelli incrociati sul rivestimento che potrebbero significare anche qualcosa. Se c’è un significato in tutto questo è qualcosa su cui dovremo aspettare di vedere mentre lavoriamo per guadagnare effettivamente il mitico ombrello della vittoria. 

Leggi di più  Hands-on con Yakuza 7: Like a Dragon, il gioco Yakuza più selvaggio e rischioso di sempre