La fine del servizio è una combinazione perfetta della zona di crepuscolo e dello spazio ufficio – e uno dei migliori spettacoli in TV in questo momento

"Show (Credito immagine: Apple TV Plus)

Commedie come Parks and Recreation, Brooklyn Nine-Nine e l’ufficio sono alcuni degli spettacoli più popolari in televisione, ognuno che mette in evidenza le vibrazioni di famiglia e le minuzie di tutto troppo spesso, del luogo di lavoro.

Severance, una delle aggiunte più recenti di Apple TV TV Plus, lancia che si tendono alla testa, mettendo invece in evidenza gli orrori di un nove a cinque attraverso una lente fantascientifica sinistra. In tal modo, si sta formando velocemente come uno dei migliori spettacoli in televisione in questo momento.

Creato e scritto da Dan Erickson, il thriller super elegante vede il sempre grande gioco di Adam Scott Mark, un uomo apparentemente dolce ma leggermente imbarazzante che guida una squadra di impiegati in una misteriosa azienda di biotecnologie chiamata Lumon Industries. Mentre lui e i suoi colleghi comprendono cosa devono fare quotidianamente-usano antichi computer per ordinare i numeri crittografati nei contenitori digitali-il perché è molto di più sfuggente.

La natura del loro lavoro è così segreta, infatti, che è stato richiesto di sottoporsi a una procedura chiamata “Severance”, che separa le loro coscienze in modalità di lavoro e in modalità Home. In sostanza, quando sono in ufficio, il loro “innie” non ricorda nulla della loro vita all’esterno; Sono intrappolati lì. Non appena se ne vanno, il loro “outie” non ricorda cosa hanno fatto tutto il giorno.

Si scopre, quando non è a Lumon, Mark è un vedovo in lutto che lotta per superare la morte di sua moglie – il che va in qualche modo per spiegare perché sarebbe d’accordo di essere “reciso”. Vive inconsapevolmente accanto alla sua ombrosa boss Armony Cobel (Patricia Arquette), che si chiama la signora Selvig a casa, e non sembra aver avuto la sua vita divisa in due come gli altri.

"John

(Credito immagine: Apple TV Plus)

La vita di Outie Mark è capovolta, tuttavia, quando un uomo che afferma di essere il suo ex Bff di lavoro si aggira e gli chiede di aiutare a esporre i segreti di Lumon. I primi scambi della coppia sono intriganti e strazianti in egual misura, mentre desideriamo sapere a cosa sta facendo la società inquietante e l’indifferenza di Testimone Mark a questa persona a cui almeno una parte di lui era chiaramente molto vicina.

Leggi di più  Echo - Occhio di Falco e la storia della nuova star del MCU Marvel Comics

Anche la fine del servizio si inclina nella sua desolazione altrove. Il collega di Mark Dylan (Zach Cherry) determina la sua autostima con i vantaggi che è stato assegnato per la sua prestazione stellare-e dai vantaggi, intendiamo gomme, trappole per le dita e, se sei veramente bravo, feste waffle. Nel frattempo, Irving (John Turturro) si intrattiene imparando tutto ciò che può sulle politiche aziendali di Lumon e ammirando le opere d’arte rotanti, spesso morbose, che indossano i corridoi altrimenti vuoti.

Poi c’è Helly (Britt inferiore), la nuova ragazza che non perde tempo a chiarire che preferirebbe essere altrove che su una scrivania in una delle starche e senza finestre di Lumon. Nel quarto episodio, minaccia di tagliarsi le dita con una ghigliottina a meno che i suoi superiori non la abbiano lasciato, e quando il suo outie rifiuta la richiesta, fa il suo tentativo di liberarsi di inquietante. È roba oscura in modo oscuro che commenta abilmente i lavori di spogliatura dell’identità, la cultura della macinatura moderna e i bilanci ingestibili della vita lavorativa, senza mai sentirsi troppo al naso.

"Jen

(Credito immagine: Apple TV Plus)

Aprendo l’ispirazione dietro la sua serie di alto concetto, Erickson ha ricordato il suo tempo di lavorare in un ufficio e quanto spesso si sarebbe preso “desiderando che [lui] potesse semplicemente dissociarsi dalle successive otto ore”.

“Mi è venuto in mente che è una cosa incasinata da desiderare”, ha detto a Inverse prima che lo spettacolo fosse presentato in anteprima. “Abbiamo avuto poco tempo così prezioso su questa terra, ma in quel momento avrei completamente rinunciato a quelle otto ore.”

Questo non vuol dire che la fine è tutto doom e oscurità. Sei dei suoi nove episodi sono diretti da Ben Stiller, noto per le sue tendenze farsesche (ha diretto e recitato in Zoolander), e non è estraneo alla bizzarra commedia nera, con titoli eluiti come Duplex e The Cable Guy. (Gli altri tre sono diretti da Aoife McArdle di Brave New World).

Altrove, Scott interpreta il segno di “Innie” con lo stesso livello di arguzia impassibile, ha infastidito molti dei personaggi che ha giocato durante la sua carriera, mentre Dylan di Cherry compone teorie sempre più assurde su come sono i loro “outies”. C’è anche la rivalità riconoscibile tra Mark e il dipartimento della banda, la divisione di raffinatezza macrodata e gli altri misteriosi, che a loro volta danno il romanticismo a scatto tra Irving e Burt, un impiegato di ottica e design, un delizioso Romeo e Juliet in stile Juliet , atmosfera degli amanti delle stelle. E se tutto ciò che non è sufficiente per convincerti a recuperare il ritardo prima che la prima stagione si conclude (e, si spera, svela il suo mistero) l’8 aprile, allora forse i titoli di apertura di Tone che danno il tono.

Leggi di più  La bizzarra Adventure Stone Ocean Return Data di Jojo: quando possiamo aspettarci l'episodio 13 su Netflix?

Un irresistibile mix di specchio nero, la zona di crepuscolo, lo spazio degli uffici e l’ufficio, la fine si dimostra che il turno della commedia sul posto di lavoro è finito; È tempo che il thriller sul posto di lavoro entri.

Severance è disponibile per lo streaming su Apple TV Plus Now, con nuovi episodi che si carica ogni venerdì. Per ulteriori consigli di visione, dai un’occhiata alla nostra lista dei migliori programmi TV di tutti i tempi.

"Amy Amy West

  • (Apre nella nuova scheda)

Sono uno scrittore di intrattenimento freelance qui a GamesRadar+, che copre tutte le cose TV e film nelle nostre sezioni totali e SFX. Altrove, le mie parole sono state pubblicate da artisti del calibro di Digital Spy, Scifinow, PinkNews, Fandom, Radio Times e Total Film Magazine.