Letitia Wright parla il suo nuovo film potente che ti fa “sentire” com’è essere un cercatore di asilo

L’ultimo ruolo di Letitia Wright non potrebbe essere più lontano da Shuri, la principessa wakandan esperta di tecnologia il cui spirito comandante e autorevole ha reso il più grande breakout di Black Panther. Ad Aisha, interpreta una giovane donna nigeriana che è costretta a fuggire in Irlanda dopo aver subito un terribile assalto a casa e rimane intrappolata all’interno del sistema di immigrazione negligente e corrotto del paese. È una figura impotente in una terribile situazione.

Scritto e diretto da Frank Berry (Michael Inside), Aisha è un dramma solenne e stimolante che vede Wright offrire un po ‘del suo miglior lavoro fino ad oggi. Il regista ha scritto la sceneggiatura dopo aver trascorso quattro anni a esaminare il sistema di fornitura diretta, una rete controversa che vede il governo irlandese fornire ai richiedenti asilo alloggi e piccole indennità, pur essenzialmente derubandoli della loro indipendenza. Quando Wright è salito a bordo, ha parlato con i rifugiati in una posizione simile al suo personaggio, Aisha, e la coppia ha presto capito quanto fosse importante cambiare il focus del film – piuttosto che concentrarsi su molti personaggi, Aisha di Wright è sullo schermo per tutta la mano Il runtime di 94 minuti del film. (Il titolo ha persino cambiato a parte le riprese, dalla sua “disposizione” iniziale). È una tecnica che costringe il pubblico a vivere in impotente limbo straziante di Aisha.

“La sfida era sicuramente essere presente, perché ero sul set ogni giorno. Non c’era un giorno che mi mancava”, sospira scherzosamente mentre parlava con il film totale. “La sfida è solo per permetterti di essere una nave. Sono stato in grado di lasciar andare le cose a cui avrei potuto resistere se avessi avuto forse cinque giorni di riprese o una settimana di riprese e poi una pausa. Ho solo una pausa. Ho Dovevo essere crudo. Non c’era tempo per sciocchezze, dovevo solo zona. Non potevi pensare troppo, dovevi solo dire la verità. Io e Frank lo inseguono ogni singolo giorno. ”

Nelle scene pesanti del dialogo, gli sfondi sono sfocati per spingere ulteriormente l’accento su Aisha, in particolare quando viene intervistata dal suo avvocato o costretta a continuare a rivivere gli eventi orribili che la lasciavano orfane, mentre i funzionari cercano di determinare se può rimanere in Irlanda a indefinitamente . “Non avevamo configurazioni diverse; un ampio, medio, un primo piano”, afferma. “[Berry] voleva lunghe riprese. Voleva che ti sentissi intimo con il personaggio. Che mi collegava come artista; stai portando il pubblico in un viaggio di qualcuno che sta aspettando. L’abbiamo chiamato, dove ti siedi Limbo. Stai aspettando un sì, stai aspettando l’opportunità per la tua vita di andare avanti, ed è nelle mani di qualcun altro.

Leggi di più  Francis Ford Coppola sull'impatto duraturo del padrino

“Sapevamo che il tono del film sarebbe stato qualcosa che avrebbe costretto il pubblico a sentirlo in un certo senso. Non puoi sentirlo completamente, perché alcune persone hanno trascorso 10 anni, otto anni, sei anni … sono nati i bambini e sono nati Siamo cresciuti in adolescenti nel sistema. Volevamo usare la cinematografia e volevamo usare la sceneggiatura e le esibizioni per accompagnarti in quel viaggio di quello che sembrava aspettare un “sì”. Può sembrare un’eternità. ”

"Josh

(Credito immagine: Sky Cinema)

Aisha, il film, lodevolmente non evita le desolate realtà della situazione del suo protagonista – si è mossa due volte senza preavviso, apprende la morte di un esteso membro della famiglia al telefono e affronta le crescenti microaggressioni sul quotidiano – ma Berry trova ancora modi in cui Berry trova ancora modi in cui Berry trova il modo in cui Berry trova ancora modi in cui Berry trova il modo in modi Per evidenziare i fugaci momenti di calore nella vita di Aisha. Tra i suoi cambiamenti in un salone di parrucchiere locale e ridendo con i suoi amici nella sua prima serie di scavi scavanti, Aisha colpisce una stretta amicizia con l’ex prigioniero di carattere dolce, interpretato dal Josh O’Connor della Corona. La chimica del duo è palpabile; Così intimo e radicato che quasi penseresti di guardare un documentario. In poco tempo, Conor confessa ad Aisha che sta sviluppando sentimenti romantici per lei, ma finisce per respingerlo, incerto sul fatto che abbia persino un futuro in cui coinvolgerlo.

“Conor porta un cambio inaspettato nel mondo di Aisha, dove si concentra sul raggiungimento di qualcosa e si concentra sull’uscita da questo buco, ma c’è questa bellissima persona che è lì per sostenerla e tenerla la mano, e non sa come Per accettarlo “, spiega Wright. “[Josh] è così generoso. È un bellissimo artista. Adoro il suo approccio a Conor; qualcuno che sta cercando di cambiare in meglio e qualcuno che può connettersi con le persone a livello umano. Qualcuno che non è giudicante, lo sai? Lui È davvero un piacere. Non solo come attore, ma anche come personaggio. Josh è quello che vedi sullo schermo, davvero. ”

In seguito ai suoi recenti ruoli principali in Black Panther: Wakanda Forever e Aisha, Wright è destinato a fronteggiare i Twins Silent, un dramma basato sulle sorelle della vita reale June e Jennifer Gibbons. Il film, che esamina il rifiuto delle giovani donne di parlare con chiunque tranne l’altro, segnerà il suo primo credito come produttore, prima del rilascio del suo dramma di guerra civile, dove interpreterà una soldata che si affronterà contro un Outlaw Gang dopo aver rivendicato una miniera d’oro – ed è già alla ricerca dei suoi progetti oltre a quelli.

Leggi di più  The Batman Screening interrotto da Live Bat rilasciato dal membro del pubblico

“Sono desideroso di farlo di più”, dice di essere più coinvolta dietro la telecamera. “Cerco di trovare storie significative, proprio come il modo in cui faccio nella mia carriera di attore. Cerco di trovare progetti che possano avere un impatto sulle persone e dare un contributo positivo all’interno della società e nell’industria cinematografica o nell’industria televisiva. Voglio solo farlo Vai dove è il buon lavoro e voglio produrre anche il buon lavoro. ” Dato il suo track record, il futuro di Wright sembra luminoso.

Aisha, un originale del cielo, è nei cinema e ora in Sky Cinema. Per ulteriori informazioni, dai un’occhiata alla nostra recensione su Black Panther: Wakanda Forever, che è anche guidato da Wright.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.