Namor – The Powers, Nemies e Comic Book History of the Black Panther: Wakanda Forever Star

Namor The Sub-Mariner ha ufficialmente fatto il suo debutto in MCU in Black Panther: Wakanda Forever, interpretato dall’attore Tenoch Huerta. E il suo primo adattamento live-action è molto tempo da quando è uno dei personaggi più antichi della Marvel: Namor ha debuttato nella Marvel Comics #1 del 1939 (apre nella nuova scheda).

In termini di storia, è anche considerato il primo mutante della Marvel, che significa il primo personaggio mutante ad apparire in stampa. Altri mutanti sono cronologicamente più vecchi nell’universo Marvel e personaggi come l’originale X-Men e Magneto apparvero prima che Namor fosse stabilito retroattivamente come mutante circa 25 anni dopo la sua creazione. E nelle sue oltre 80 anni di storie, Namor è stato anche un eroe, un cattivo, un re, un fuorilegge e molto altro.

Namor ha una delle eredità più profonde della Marvel (gioco di parole) nell’universo Marvel, che precede anche i suoi associati di lunga data i Fantastici quattro, e quasi raggiungendo il punto di essere un nome familiare senza mai avere il suo spettacolo da solo o qualsiasi apparizione dal vivo .

Inoltre, ha connessioni personali con tutti, dai suddetti quattro fantastici, ai Vendicatori, agli X-Men, agli invasori, ai difensori e alle dozzine di altri eroi già nell’MCU e ancora in attesa nelle ali.

Abbiamo già rivelato alcuni dei segreti dei fumetti di Namor ed esplorato la storia tra il suo regno di fumetti di Atlantide e la casa di Wakanda di Black Panther, ma ora usciremo da acque poco profonde per un tuffo profondo nella storia di Namor stesso .

Chi è Namor, il sub-marinatore?

"Pannello

(Credito immagine: Marvel Comics)

Introdotto dallo scrittore/artista Bill Everett nel Marvel Comics #1 del 1939 (che è stato pubblicato quando la società ha ancora preso il nome di fumetti tempestivi), Namor è il principe perduto da tempo del regno sommerso di Atlantide. Nato da un padre umano e da una madre atlantideo, Namor venne a sapere della sua eredità in gioventù e si ritirò nell’oceano dove imparò a evitare gli abitanti della superficie per il loro trattamento del suo ambiente domestico.

(A proposito, il nome “The Sub-Mariner” risale alla prima apparizione di Namor e significa letteralmente una persona che viaggia sott’acqua.)

Se suona come il retroscena di Aquaman, non ti sbagli – tuttavia, Namor ha battuto Aquaman alla pagina di due anni, con Arthur Curry che ha debuttato nel 1941, sebbene il regno di casa di Namor non è stato identificato come Atlantide fino al 1961.

Tuttavia, quella somiglianza è probabilmente uno dei motivi per cui Marvel Studios ha cambiato la casa di Namor da Atlantis in una nuova città sommersa di nome Talocan, basato su Tlālōcān, il dominio della tempesta azteca nella mitologia indigena messicana.

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics) (Apre nella nuova scheda)

Tornando ai fumetti, Namor ha debuttato come una sorta di antieroe proprio fuori dalla mazza. Più arrabbiato e violento di molti altri supereroi, Namor ha rancore contro il mondo della superficie che lo ha portato a sfidare la torcia umana originale, che ha anche debuttato nel Marvel Comics #1 del 1939, nel primo crossover Marvel e nel primo combattimento tra due Heroes Marvel.

Leggi di più  Legion di x #1 Primo look

Dopo che la polvere si stabilì, Namor e la torcia umana si unì alle forze con Captain America come “All-Winners Squad”, una squadra che fu ribattezzata invasori quando le loro storie furono rivisitate in un contesto moderno alla fine degli anni ’60. Aveva persino il suo personaggio di spin-off, una cugina di nome Namora, che appare anche a Wakanda per sempre come compagna Atlantidean.

Come molti supereroi che hanno debuttato nell’era d’oro degli anni ’30 e ’40, Namor è scomparso dai fumetti negli anni ’50, quando la mania del supereroe era a una pausa grazie alle proteste pubbliche sulle cattive influenze percepite dei fumetti. Ma quando Jack Kirby e Stan Lee hanno creato l’universo Marvel a partire dalla Fantastic Four #1 del 1961 (apre in una nuova scheda) – che includeva una nuova versione della torcia umana nella sua formazione – Namor è stato veloce, incontrando prima la squadra Nel 1962 Fantastic Four #4 (apre nella nuova scheda).

Quell’aspetto, in cui Namor si innamora di Sue Storm, la donna invisibile, dà il tono alla relazione irta e in continua evoluzione tra Namor e la FF che continua ancora oggi.

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics) (Apre nella nuova scheda)

Nelle sue prime apparizioni dell’universo Marvel, Namor era quasi inequivocabilmente un cattivo, arrivando al punto di collaborare con il dottor Doom di Nemesis di FF, formando una tenue partnership che da allora è proseguita. Fa anche un collaborazione con Magneto nell’Ucanny X-Men #6 del 1964 (si apre nella nuova scheda), la prima storia in cui viene rivelata la sua natura mutante, con poteri di volo mutanti (concessi dalle ali sulle caviglie, che sono le ali reali ), super-resistenza e invulnerabilità anche al di là del fisico naturalmente migliorato di altri Atlantidei.

Le ali della caviglia di Namor, che presentano pesantemente nel nuovo trailer di Black Panther: Wakanda Forever, gli garantiscono la possibilità di volare ad alte velocità per periodi indefiniti. Nei fumetti, li usa spesso per scoppiare dall’acqua e distruggere i nemici a piena forza. Questo, collaborato con la sua capacità di controllare telepaticamente la vita marina e persino altri Atlantidei, gli dà un enorme vantaggio contro i suoi nemici.

Quando Namor ottenne il suo lungometraggio nel titolo antologico Tales to Astonish nel 1965 e un successivo Principe Namor del 1968, il titolo solista sub-marinatore (apre nella nuova scheda), la sua natura complicata come anti-eroe fu ristabilita. Quelle storie si sono concentrate sulla sua ricerca per tornare ad Atlantide e ristabilire il suo dominio, mettendolo contro cattivi come Attuma (che è un collega cittadino di Talocan a Wakanda per sempre), lo squalo tigre mutata e altri piani e traditori Atlantidean.

Questo titolo ha anche introdotto un altro personaggio di spin-off, Namorita, un clone della cugina di Namor Namora (c’è un twister della lingua …), così come la frase reale di Namor “Imperius Rex!”.

Leggi di più  Golden Apple Comics dà il via alla sua nuova organizzazione benefica per la conservazione dei fumetti con l'aiuto di Frank Miller

Namor nell’universo Marvel

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics)

Alla fine degli anni ’60, Namor ha avuto il suo primo grande team di eroe che ha co-fondato i difensori (si apre nella nuova scheda) insieme a Doctor Strange, The Hulk e Silver Surfer-una strana tipo di “non-squadre” i cui membri sono venuti solo Insieme quando necessario, a differenza dei Fantastic Four, X-Men o Avengers, tutti spesso vivono insieme in un solo quartier generale e trascorrono il loro tempo non eroe insieme.

Namor sarebbe venuto e veniva dalla squadra negli anni ’70, ma alla fine del decennio, si era unito ancora una volta con il dottor Doom nel titolo Marvel Super-Villain Team-up (si apre nella nuova scheda)-anche se ha tradito Doom Alla fine della storia.

Questa è anche l’epoca in cui Namor ha assunto la prima versione del suo costume da tuta nera, che è arrivata da allora in diverse iterazioni, incluso il suo attuale abito da fumetto.

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics) (Apre nella nuova scheda)

Negli anni ’80, Namor è diventato un membro di lunga data di The Avengers (apre nella nuova scheda) in una formazione che includeva anche recenti indotti dell’MCU She-Hulk, Black Knight, Hercules e Monica Rambeau. Quell’era, creata principalmente dallo scrittore Roger Stern e dall’artista John Buscema, ha comportato un conflitto a lungo termine tra i Vendicatori e Kang il conquistatore e ha stabilito gran parte del mito che definisce Kang nelle storie moderne.

Da qualche parte lungo la strada, Namor si unì anche alla società segreta dei supereroi gli Illuminati, che furono aggiunti retroattivamente dietro le quinte in diverse storie della Marvel chiave, con le loro azioni rivelate come avevano avuto un impatto sulla direzione che quelle storie prese.

Accanto a diversi periodi sui difensori e sui Vendicatori nel corso degli anni, Namor si è anche riunito con gli invasori alcune volte – sebbene l’ultima volta che gli invasori (si apre nella nuova scheda) sono tornati insieme nel loro titolo del 2019, Namor era in realtà l’antagonista.

In vista della storia dell’evento 2012 Avengers vs. X-Men (apre nella nuova scheda), Namor si unì agli X-Men, spingendo un’ulteriore esplorazione della sua natura mutante, oltre a rivelare una storia nascosta tra Namor ed Emma Frost. Il tempo di Namor con gli X-Men ha raggiunto l’apice in Avengers vs. X-Men in cui era uno dei cinque mutanti ad assorbire una parte della forza di Phoenix, accendendo la guerra tra Atlantide e Wakanda.

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics) (Apre nella nuova scheda)

Poco dopo AVX, Namor si ritrovò ancora una volta alleato con gli Illuminati – ora compreso il suo nuovo rivale The Black Panther – così come il dottor Doom, che stavano cercando un modo per impedire il crollo del multiverso della meraviglia attraverso “incursioni” (Un termine che potresti aver ascoltato in Doctor Strange nel multiverso della follia) dove due mondi crossover e ti distruggono a vicenda. Quella saga si è conclusa in Secret Wars (si apre in una nuova scheda), in cui il Multiverse Marvel è stato distrutto e ricostruito.

Leggi di più  Batman ottiene un nuovo scrittore e un nuovo logo in Batman #125

Più recentemente, Namor si è nuovamente unito agli Avengers, ma non prima di sfidare la squadra come il loro nemico nella storia “Entra nella Phoenix (si apre nella nuova scheda)”, in cui ha cercato di riconquistare la forza di Phoenix attraverso un torneo destinato a trovare È un nuovo host.

(Echo, protagonista della sua prossima serie di streaming MCU Disney Plus, ha finito per vincere ed è l’attuale Phoenix).

Attualmente, Namor è di nuovo recitata nella sua serie limitata intitolata Namor, The Sub-Mariner: Conquistate Shores, in cui governa un mondo post-apocalittico che è coperto in acqua.

Namor nell’MCU

"Namor

Namor in Black Panther: Wakanda Forever (Credito immagine: Marvel Studios)

Stranamente, anche se Namor è uno dei personaggi più antichi e leggendari della Marvel, non è mai passato in un film prima. È stato uno dei personaggi più richiesti per i fan per anni, e ora è finalmente arrivato all’MCU come cattivo di Black Panther: Wakanda Forever, interpretato dall’attore Tenoch Huerta.

Come abbiamo affermato in precedenza, Namor ha subito alcuni cambiamenti nel suo adattamento all’MCU – principalmente, il regno di Atlantide è stato adattato come Talocan, una città affondata simile basata sulla mitologia azteca che si allinea con l’anale messicano dell’attore Huerta.

Ciò include un cambiamento in locale per Talocan, che è naturalmente raffigurato da qualche parte al largo della Costa America grazie alle sue influenze azteche, che sono completamente esposte nel costume e nel set design per Talocan e i suoi abitanti – Namor incluso.

Detto questo, a parte l’aggiunta di accenti in stile Talocan, lo sguardo di Namor dalle sue orecchie appuntite, alle ali alla caviglia, ai suoi bauli verdi, a, osiamo dire, la sua intensità fumante. È persino ufficialmente un mutante autodescritto nell’MCU, sebbene descriva la sua mutazione che si verifica dopo che sua madre ha mangiato una pianta infusa dal vibriano mentre era nell’utero.

"Namor

(Credito immagine: Marvel Comics) (Apre nella nuova scheda)

Ora che Namor è nell’MCU, speriamo che non sia per un aspetto unico. Dopotutto, la sua storia con i Fantastic Four, Avengers, Invaders, Defenders e X-Men lo rendono uno dei personaggi rari che ha fatto parte di quasi ogni singolo franchising nell’universo Marvel (se esiste una versione dell’Egot per Team Marvel, Namor ce l’ha).

Quindi quello che stiamo dicendo è che c’è un sacco di terreno da coprire con Namor per qualsiasi numero di storie dell’MCU a venire – adatte, per uno dei primi personaggi di Marvel Comics di sempre.

Prima di Wakanda per sempre, leggi alcuni dei migliori fumetti di Black Panther Comics mai.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.