Netflix fa una pausa tutti i progetti e le acquisizioni russe in un conflitto ucraino

"Logo (Credito immagine: Netflix)

Netflix è diventata l’ultima società dei media a fermare tutti i suoi progetti e acquisizioni in Russia mentre il governo del paese continua a invadere l’Ucraina.

Il servizio di streaming globale aveva in sviluppo quattro originali russi, tra cui Zato, una serie di drammaticità misteriosa ambientata subito dopo la scomparsa dell’Unione Sovietica.

Anna K, incentrata sulla vita della socialite di San Pietroburgo Anna Karenina, e anche nulla di speciale era stato girato e ora hanno messo in attesa le loro produzioni mentre la piattaforma valuta l’impatto degli eventi attuali.

Lunedì 28 febbraio, la Walt Disney Company ha confermato che avrebbe rinviato tutte le uscite teatrali in Russia, a partire dal rosso di Pixar che era dovuto alla premiere nel paese il 10 marzo. Lo stesso giorno, Warner Bros. fermando anche il rilascio del Batman in Russia.

"Diventando

(Credito immagine: Disney/Pixar)

In conformità con la sanzione del governo francese contro la Russia, il Festival del cinema di Cannes ha dichiarato martedì 1 marzo, che le delegazioni o i partecipanti russi con legami con il governo non erano più i benvenuti. Altrove, la serie Mania Festival e MIPTV hanno affermato che non ci sarà una presenza russa ai rispettivi eventi.

La mostra Biennale Arts a Venezia ha tirato il suo padiglione russo, mentre il Festival del cinema ufficiale della città continua a lottare con le chiamate ai film russi boicotta. L’esecuzione di Kirill Sokolov e The Execution di Lado Kvataniya non sarà più proiettata al Glasgow Film Festival in Scozia.

Il rovescio della medaglia, il Locarno Film Festival della Svizzera ha spiegato che mostrerebbe ancora film russi quando la sua corsa del 2022 prende il via ad agosto.

Se vuoi aiutare il popolo ucraino, considera di donare alla Croce Rossa ucraina (si apre nella nuova scheda), che fornisce aiuti vitali sul terreno; Doctors Without Borders (apre nella nuova scheda), che lavora con volontari locali e operatori sanitari; e il Kyiv Independent (apre nella nuova scheda), un giornale in lingua inglese ucraina che sta tenendo il mondo informato su ciò che sta accadendo sul terreno.

"Amy Amy West

Sono uno scrittore di intrattenimento qui a GamesRadar+, che copre tutte le cose TV e film nelle nostre sezioni totali e SFX. Altrove, le mie parole sono state pubblicate da artisti del calibro di Digital Spy, Scifinow, PinkNews, Fandom, Radio Times e Total Film Magazine.

Leggi di più  Uccidere il capo del capo Eve promette la serie "emotiva, soddisfacente"