Il film dei Fantastici Quattro del MCU potrebbe preparare tutti i pezzi per portare il Dottor Destino e Mefisto con la Shalla-Bal di Julia Garner, la surfista d’argento.

Julia Garner sarebbe destinata a interpretare il ruolo di Silver Surfer nel reboot dei Fantastici Quattro del MCU, ma non il classico Silver Surfer, Norrin Radd. Sembra invece che interpreterà una versione di Silver Surfer che in realtà è Shalla-Bal, l’amante di Norrin Radd e il sovrano del suo pianeta natale, Zenn-La.

Ma cosa significa questo per Silver Surfer come personaggio e per il film dei Fantastici Quattro nel suo complesso? In che modo il passaggio da Norrin Radd a Shalla-Bal potrebbe influenzare la storia del film? E il fatto che Shalla-Bal abbia uno strano passato con il Dottor Destino e con il demoniaco Mephisto entrerà in gioco?

Scaveremo nella storia dei fumetti di Shalla-Bal per offrire una panoramica su chi è, su quale sia stato il suo posto nell’Universo Marvel e su come questo potrebbe avere un impatto sul MCU, oltre che sul suo periodo come Silver Surfer nei fumetti.

La fidanzata di Silver Surfer

Shalla-Bal nei fumetti Marvel

(Immagine: Marvel Comics)

La storia di Shalla-Bal nei fumetti è inestricabilmente legata a quella di Norrin Radd, il classico Silver Surfer. Come raccontato in Silver Surfer #1 di Stan Lee e John Buscema del 1968, dove Shalla-Bal appare per la prima volta, sia lei che Norrin erano residenti sul pianeta Zenn-La. Ma il loro mondo viene scosso (letteralmente) quando l’essere cosmico divoratore di pianeti noto come Galactus appare su Zenn-La con l’intenzione di consumarlo come suo prossimo pasto.

Con poche opzioni e nessuna arma in grado di scoraggiare Galactus, Norrin compie un sacrificio eroico, offrendosi di servire Galactus come suo araldo, alla ricerca di mondi adatti da divorare, purché Zenn-La – e Shalla-Bal – fossero risparmiati. Accettando, Galactus infonde a Norrin il cosiddetto “Potere Cosmico” e lo trasforma in Silver Surfer.

Norrin lascia Zenn-La e Shalla-Bal per non tornare mai più (o almeno così crede) e alla fine conduce Galactus sulla Terra. Lì, il surfista sfida Galactus e di conseguenza rimane intrappolato sulla Terra.

Il resto, come si suol dire, è storia dell’Universo Marvel. Tuttavia, c’è un altro lato della storia, meno conosciuto: il destino di Shalla-Bal.

Offerte, premi e ultime notizie sui fumetti

Ricevi le migliori notizie sui fumetti, approfondimenti, opinioni, analisi e altro ancora!

Contattami con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevi e-mail da noi per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i tuoi dati accetti i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e hai almeno 16 anni.

Leggi di più  Robert Kirkman spiega che il tocco di vuoto che sbalordi la mascella e come ha stabilito un nuovo universo condiviso

Pedina dei supercattivi cosmici

Shalla-Bal nei fumetti Marvel

(Immagine: Marvel Comics)

Julia Garner sarebbe destinata a interpretare il ruolo di Silver Surfer nel reboot dei Fantastici Quattro del MCU, ma non il classico Silver Surfer, Norrin Radd. Sembra invece che interpreterà una versione di Silver Surfer che in realtà è Shalla-Bal, l’amante di Norrin Radd e il sovrano del suo pianeta natale, Zenn-La.

Ma cosa significa questo per Silver Surfer come personaggio e per il film dei Fantastici Quattro nel suo complesso? In che modo il passaggio da Norrin Radd a Shalla-Bal potrebbe influenzare la storia del film? E il fatto che Shalla-Bal abbia uno strano passato con il Dottor Destino e con il demoniaco Mephisto entrerà in gioco?

Scaveremo nella storia dei fumetti di Shalla-Bal per offrire una panoramica su chi è, su quale sia stato il suo posto nell’Universo Marvel e su come questo potrebbe avere un impatto sul MCU, oltre che sul suo periodo come Silver Surfer nei fumetti.

La fidanzata di Silver Surfer

Shalla-Bal nei fumetti Marvel

(Immagine: Marvel Comics)

La storia di Shalla-Bal nei fumetti è inestricabilmente legata a quella di Norrin Radd, il classico Silver Surfer. Come raccontato in Silver Surfer #1 di Stan Lee e John Buscema del 1968, dove Shalla-Bal appare per la prima volta, sia lei che Norrin erano residenti sul pianeta Zenn-La. Ma il loro mondo viene scosso (letteralmente) quando l’essere cosmico divoratore di pianeti noto come Galactus appare su Zenn-La con l’intenzione di consumarlo come suo prossimo pasto.

Con poche opzioni e nessuna arma in grado di scoraggiare Galactus, Norrin compie un sacrificio eroico, offrendosi di servire Galactus come suo araldo, alla ricerca di mondi adatti da divorare, purché Zenn-La – e Shalla-Bal – fossero risparmiati. Accettando, Galactus infonde a Norrin il cosiddetto “Potere Cosmico” e lo trasforma in Silver Surfer.

Norrin lascia Zenn-La e Shalla-Bal per non tornare mai più (o almeno così crede) e alla fine conduce Galactus sulla Terra. Lì, il surfista sfida Galactus e di conseguenza rimane intrappolato sulla Terra.

Il resto, come si suol dire, è storia dell’Universo Marvel. Tuttavia, c’è un altro lato della storia, meno conosciuto: il destino di Shalla-Bal.

Offerte, premi e ultime notizie sui fumetti

Shalla-Bal nei fumetti Marvel

Ricevi le migliori notizie sui fumetti, approfondimenti, opinioni, analisi e altro ancora!

Leggi di più  La scommessa da 1,5 miliardi di dollari della Disney è Fortnite che incontra Disney World, e potrebbe essere la prossima grande novità del gioco.

Contattami con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevi e-mail da noi per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i tuoi dati accetti i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e hai almeno 16 anni.

Pedina dei supercattivi cosmici

(Immagine: Marvel Comics)

È importante sapere che l’amore tra Norrin Radd e Shalla-Bal, sebbene apparentemente devoto, è stato spesso difficile e unilaterale, con Norrin che spesso negava il suo affetto e si comportava in modo freddo e distante. Questa distanza giunge al culmine negli ultimi momenti di Norrin su Zenn-La, quando Shalla-Bal implora Norrin di portarla con sé quando se ne va, ma Norrin rifiuta e la lascia indietro.

Julia Garner in Ozark

Ma Shalla-Bal non sarebbe rimasta a lungo su Zenn-La. Grazie alle macchinazioni del diabolico Mefisto, ormai acerrimo nemico di Silver Surfer, Shalla-Bal finì intrappolata sulla Terra sotto le spoglie di una donna umana di nome Helena, una latveriana sottomessa al Dottor Destino, che divenne l’inconsapevole sposa di quest’ultimo per diversi anni.

Se questo sembra tanto sconvolgente quanto complicato, non abbiamo ancora capito la metà della storia, che comprende molteplici rapimenti da parte di Mefisto, la morte e la rinascita di Zenn-La almeno due volte e molto altro ancora: ciò significa che, quando si entra nel merito, Shalla-Bal ha una storia incredibilmente complessa per un personaggio che è stato per lo più una pedina inconsapevole per la maggior parte dei suoi quasi 60 anni di esistenza.

Imperatrice di Zenn-La

(Immagine: Marvel Comics)

Tutto questo culmina nel ricongiungimento di Norrin Radd e Shalla-Bal su Zenn-La, ma solo in tempo perché Galactus torni a divorare il pianeta, ritenendo che il tradimento di Silver Surfer e la sua fuga dall’esilio sulla Terra abbiano infranto l’accordo che aveva originariamente risparmiato Zenn-La. Galactus, in modo insolito, avverte gli abitanti del pianeta di fuggire, consentendo alla popolazione di sopravvivere nonostante la morte del pianeta.

Tuttavia, la speranza non è del tutto perduta: Silver Surfer condivide con Shalla-Bal il suo vantato ma misterioso Potere Cosmico, permettendo loro di ricreare Zenn-La. Shalla-Bal viene nominata Imperatrice del pianeta rinato, complicando ulteriormente la sua vita, già molto movimentata, con conflitti con l’Impero Kree, ulteriori manipolazioni da parte di forze esterne e persino la sua stessa morte e resurrezione, quando si trova coinvolta negli affari di esseri cosmici onnipotenti.

Leggi di più  La regista di Twilight riflette sui 15 anni del successo fantasy, sul mancato casting di Henry Cavill e sul difficile fandom
Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.