Super Mario RPG è così deliziosamente sciocco che sono dispiaciuto di aver perso il suo umorismo fuori marca per quasi 30 anni.

Per certi versi, Super Mario RPG è come se buttasse via il libro delle regole di Nintendo, anche se inizia in un territorio familiare. La Principessa Peach si sta facendo gli affari suoi quando arriva Bowser e la rapisce. Ho visto questo scenario svolgersi molte volte in passato e, con Mario all’inseguimento, si potrebbe pensare che si stia per intraprendere un’altra missione di salvataggio, non diversa dai platform che l’hanno preceduta. Ma quando un nuovo cattivo conosciuto come Exor entra in scena – assumendo la forma di una spada gigante – diventa subito chiaro che si tratta di un altro tipo di avventura. E questo è tutt’altro che familiare.

In realtà, ha perfettamente senso. Questo è stato il primo RPG di Mario, e con l’idraulico che passa dal platform al gioco di ruolo d’azione, si vedono nuovi lati di personaggi come Bowser e Peach. Giocando come una serie di mini-giochi e battaglie a turni su una mappa mondiale di luoghi, si viene catapultati in un Regno dei Funghi pieno di PNG divertenti, battute sfacciate e buffonate. E come persona che non ha mai giocato all’originale del 1996, non riesco a capire quanto tutto sia deliziosamente strano.

Fare i turni

Remake di Super Mario RPG

(Crediti immagine: Nintendo)BUONO SULLA CARTA

Paper Mario: La porta dei mille anni

(Crediti immagine: Nintendo)

Paper Mario La Porta dei Mille Anni è stato uno scherzo esilarante e oscuro che non ci aspettavamo che Nintendo raccontasse mai più.

Non sapevo cosa aspettarmi, ma Super Mario RPG è sempre stato un pezzo di storia di Mario che mi ha incuriosito. Uscito per la prima volta a metà degli anni ’90 su SNES in Nord America e Giappone, l’originale Super Mario RPG non è arrivato in Europa fino alla sua versione Wii del 2008. Anche se possedevo una Wii, e in seguito una Wii U (che è diventata anche la casa dell’avventura classica), mi è passato del tutto inosservato. Sono una grande fan dei giochi di ruolo e, dopo aver sentito tanto parlare del suo umorismo fuori dagli schemi e dei suoi membri unici, il remake ha rappresentato per me l’opportunità di provarlo finalmente in prima persona. Non posso dire quali siano i miglioramenti rispetto all’esperienza originale – legga la nostra recensione di Super Mario RPG per farsi un’idea più precisa – ma come nuova arrivata, posso dire di essere molto contenta di aver finalmente potuto dare un’occhiata a questa particolare fetta della storia di Mario.

Leggi di più  Tutte le sedi di volontà di Sage in Zelda Tears of the Kingdom

Ci sono sicuramente dei parallelismi con Paper Mario. Essendo il primo RPG di Mario, ha un’impostazione simile del gruppo e uno stile di combattimento a turni, ma si sente nettamente diverso sotto altri aspetti. Dopo aver abbandonato il percorso classico di inseguimento di Bowser, viene lanciato in un’avventura che lo vede saltare da un’area all’altra, completando luoghi labirintici e pieni di nemici, minigiochi e combattimenti con i boss. I minigiochi spaziano da una corsa con Yoshi, a un percorso in cui si salta sopra i barili, fino a una sezione di carrello ferroviario in cui si cerca di ottenere il maggior numero di monete possibile. Ci sono così tanti esempi che il gioco si svolge come una serie di piccoli giochi in varie località, il che rende l’esperienza piuttosto varia nel complesso.

L’intera atmosfera del gioco è diversa da quella della maggior parte delle avventure di Mario, con gli NPC che rilasciano battute davvero divertenti. Da un rospo che parla di aver lasciato un bazooka a casa (che c’è, adesso?), al giocare con versioni di personaggi simili a bambole con il memorabile bambino Gaz, ci sono così tante interazioni stupide, allusioni e buffonate sciocche che mi hanno colto di sorpresa. È davvero il momento clou del gioco di Super Mario RPG e se è alle prime armi come me, le consiglio di parlare con tutti i PNG che incontra; non sa mai cosa potrebbero dire o fare.

All’inizio potrebbe essere impegnato in una missione per trovare Peach, ma non durerà a lungo. Infatti, Peach e Bowser hanno parti diverse da interpretare, il che è stata una piacevole sorpresa. Ora, dovendo affrontare la banda di Smithy, dovrà riparare la Strada Stellare e fermare l’acerrimo nemico, Exor. Tuttavia, non deve andare da solo. Mario viene presto affiancato da compagni che hanno tutti le loro motivazioni per unirsi a lei nella sua missione. Dalla piccola nuvola Mallow alla bambola Geno, sono anche entusiasta che Bowser e Peach si uniscano ai suoi ranghi.

Sì, il cattivo contro cui sono spesso abituato a scontrarmi e la principessa che di solito salvo combattono davvero al mio fianco, con i loro poteri unici con cui giocare. Mentre Mario deve sempre far parte del gruppo, può avere altri due compagni che si uniscono a lei, e sarà libero di scambiarli per sfruttare al meglio le loro abilità contro i nemici. Mallow, ad esempio, è un’utile guaritrice, mentre Bowser è molto resistente come ci si aspetterebbe e sferra potenti colpi con i suoi potenti artigli.

Leggi di più  Giocare a Zelda Tears of the Kingdom con ADD: "Lo adoro, ma è quasi troppo denso di contenuti".

Amichevole, fuoco

Remake di Super Mario RPG

(Credito immagine: Nintendo)

“Al di fuori dei PNG, adoro il modo in cui Super Mario RPG mostra un lato diverso di personaggi che in precedenza erano piuttosto monodimensionali”.

Non diversamente da Paper Mario, possono anche equipaggiare delle armi per dare un’impronta decisiva. Da subito, il combattimento mi ricorda giochi come Dragon Quest. Soprattutto perché premendo un pulsante al momento giusto, per aiutarla a bloccare o a sferrare un colpo più efficace, si potenzia la sua mossa speciale Gauge. Questa mossa unica varia: una le dà un oggetto aggiuntivo, mentre un’altra vede l’intero gruppo lavorare insieme per sferrare un colpo potente contro un nemico. Quest’ultima ricorda i Poteri Pep di Dragon Quest, che ho sempre adorato per il senso di lavoro di squadra e di cameratismo che mettevano in mostra.

Al di fuori dei PNG, adoro il modo in cui Super Mario RPG mostra un lato diverso di personaggi che in precedenza erano piuttosto monodimensionali. Naturalmente, questo non è più una novità grazie alle versioni successive, ma anche senza il contesto di quando questo gioco è stato originariamente pubblicato, mi diverte molto il ritratto di personaggi come Bowser. In qualità di antieroe che aiuta a malincuore Mario dopo essere stato spodestato da un nemico ancora più grande, Bowser cerca costantemente di salvare la faccia di fronte al suo rivale di lunga data, il che rende alcuni momenti davvero esilaranti. Non è più un nemico impavido. Ha i suoi problemi. Allo stesso modo, è divertente vedere la Principessa Peach uscire di nascosto dal castello per aiutarla a ripristinare la Strada delle Stelle.

La versione rinnovata del gioco per Switch è un’uscita gradita secondo me. Essendo un pezzo di storia che sento di essermi sempre perso, sono felice di aver avuto la possibilità di vivere finalmente questa avventura fuori dagli schemi. Forse non può competere con i giochi di Mario più moderni degli ultimi anni, ma mi ha fatto ridere per tutto il tempo e mi ha sorpreso molto più di quanto mi aspettassi.

Si dedichi ai migliori giochi di ruolo che rubano il tempo libero in questo momento.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.