I 35 episodi più belli dei Power Rangers

Con sole tre parole, “It’s Morphin’ Time”, la longeva serie dei Power Rangers si è guadagnata per sempre un posto nella cultura pop. Con oltre 30 anni di TV, ce ne sono sicuramente alcuni che meritano un riconoscimento a sé stante.

Originariamente prodotta dal magnate della musica Haim Saban, l’intera storia dei Power Rangers iniziò quando Saban fece un viaggio di lavoro in Giappone e rimase folgorato dalla serie televisiva giapponese Super Sentai, creata da Shotaro Ishinomori. Guardando una squadra di supereroi colorati che combattevano il male come un’unica persona, Saban non vide altro che verde e passò diversi anni a cercare di vendere una versione riconfezionata di Super Sentai a un pubblico internazionale.

(Curiosità: prima di Saban, nientepopodimeno che Stan Lee della Marvel ebbe una fortuna simile. Alla fine degli anni ’70, Stan Lee promosse una partnership tra Marvel e Toei per condividere le rispettive opere. Mentre la Toei produceva la propria versione live-action di Spider-Man, la Marvel tentò di rifare la serie Taiyo Sentai Sun Vulcan prodotta dalla Toei a Hollywood. I tentativi della Marvel fallirono e alla fine la collaborazione con Toei si esaurì).

Alla fine Saban riuscì nel suo intento e Mighty Morphin Power Rangers andò in onda su Fox Kids il 28 agosto 1993. In breve tempo divenne uno dei più grandi fenomeni culturali – e giocattoli imperdibili – degli anni Novanta. A partire da Power Rangers Zeo nel 1996, la serie si rinnova ogni anno, adottando nuovi costumi a tema, armi, mecha e spesso nuovi personaggi.

Con il franchise dei Power Rangers ora di proprietà della Hasbro e con un futuro più che mai promettente, stiliamo una classifica dei 35 episodi più belli di tutta la storia dei Power Rangers. Indossate i vostri morphers, perché è tempo di morphing.

  1. “Verde scomparso” (Mighty Morphin Power Rangers)

Mighty Morphin Power Rangers

(Immagine: Hasbro)

Dopo che Tommy (Jason David Frank) perde definitivamente i suoi poteri di Green Ranger nella seconda stagione della serie originale dei Mighty Morphin, il leader della squadra Jason (Austin St. John) si sente in colpa per aver deluso il suo migliore amico. In “Missing Green”, il Ranger Rosso fatica a mantenere la concentrazione su una gara di karate, finché non è costretto a farsi avanti e a salvare i suoi compagni Power Rangers dopo che sono stati rapiti da Goldar. Questo porta a un climax emozionante in cui Jason si scontra con Goldar nel buon vecchio combattimento corpo a corpo. Mentre Tommy sarebbe presto tornato come il più potente Ranger Bianco, “Missing Green” è uno dei momenti migliori di Jason come eroico Ranger Rosso prima della sua uscita di scena nel corso della stagione.

  1. “Straniero dentro” (Power Rangers Mystic Force)

Power Rangers Mystic Force

(Crediti immagine: Hasbro)

Con sole tre parole, “It’s Morphin’ Time”, la longeva serie dei Power Rangers si è guadagnata per sempre un posto nella cultura pop. Con oltre 30 anni di TV, ce ne sono sicuramente alcuni che meritano un riconoscimento a sé stante.

Originariamente prodotta dal magnate della musica Haim Saban, l’intera storia dei Power Rangers iniziò quando Saban fece un viaggio di lavoro in Giappone e rimase folgorato dalla serie televisiva giapponese Super Sentai, creata da Shotaro Ishinomori. Guardando una squadra di supereroi colorati che combattevano il male come un’unica persona, Saban non vide altro che verde e passò diversi anni a cercare di vendere una versione riconfezionata di Super Sentai a un pubblico internazionale.

(Curiosità: prima di Saban, nientepopodimeno che Stan Lee della Marvel ebbe una fortuna simile. Alla fine degli anni ’70, Stan Lee promosse una partnership tra Marvel e Toei per condividere le rispettive opere. Mentre la Toei produceva la propria versione live-action di Spider-Man, la Marvel tentò di rifare la serie Taiyo Sentai Sun Vulcan prodotta dalla Toei a Hollywood. I tentativi della Marvel fallirono e alla fine la collaborazione con Toei si esaurì).

Alla fine Saban riuscì nel suo intento e Mighty Morphin Power Rangers andò in onda su Fox Kids il 28 agosto 1993. In breve tempo divenne uno dei più grandi fenomeni culturali – e giocattoli imperdibili – degli anni Novanta. A partire da Power Rangers Zeo nel 1996, la serie si rinnova ogni anno, adottando nuovi costumi a tema, armi, mecha e spesso nuovi personaggi.

Con il franchise dei Power Rangers ora di proprietà della Hasbro e con un futuro più che mai promettente, stiliamo una classifica dei 35 episodi più belli di tutta la storia dei Power Rangers. Indossate i vostri morphers, perché è tempo di morphing.

Power Rangers Ninja Storm

  1. “Verde scomparso” (Mighty Morphin Power Rangers)

(Immagine: Hasbro)

Dopo che Tommy (Jason David Frank) perde definitivamente i suoi poteri di Green Ranger nella seconda stagione della serie originale dei Mighty Morphin, il leader della squadra Jason (Austin St. John) si sente in colpa per aver deluso il suo migliore amico. In “Missing Green”, il Ranger Rosso fatica a mantenere la concentrazione su una gara di karate, finché non è costretto a farsi avanti e a salvare i suoi compagni Power Rangers dopo che sono stati rapiti da Goldar. Questo porta a un climax emozionante in cui Jason si scontra con Goldar nel buon vecchio combattimento corpo a corpo. Mentre Tommy sarebbe presto tornato come il più potente Ranger Bianco, “Missing Green” è uno dei momenti migliori di Jason come eroico Ranger Rosso prima della sua uscita di scena nel corso della stagione.

Power Rangers Galassia perduta

  1. “Straniero dentro” (Power Rangers Mystic Force)

(Crediti immagine: Hasbro)

In diverse occasioni, diversi Power Rangers hanno avuto a che fare con i vampiri. Ma nella serie a tema fantasy Power Rangers Mystic Force del 2006, un DJ superstar arriva a Briarwood, con la Pink Ranger Vida (Angie Diaz) che si sottrae ai suoi doveri per assistere al concerto. Tuttavia, il DJ è in realtà un mostro degli Inferi sotto mentite spoglie, la cui musica trasforma i suoi ascoltatori in vampiri dai denti aguzzi. “Stranger Within” è un episodio in due parti, divertente e inquietante (il trucco da vampiro di Vida è davvero sorprendente), in cui la Mystic Force collabora per salvare uno di loro.

Power Rangers RPM

Iscriviti alla newsletter di GamesRadar+

Notizie settimanali, racconti dalle comunità che amate e molto altro ancora.

Contattarmi con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevere e-mail da parte nostra per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i vostri dati accettate i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e avete almeno 16 anni.

Power Rangers Lightspeed Rescue

  1. “Lingua e guancia” (Power Rangers Ninja Storm)

(Immagine: Hasbro)

Cosa può fare la fama a un supereroe? Nel 24° episodio di Power Rangers Ninja Storm, Dustin (Glenn McMillan) usa i suoi poteri di Ranger Giallo per respingere i ladri che cercano di svaligiare il negozio di articoli sportivi estremi di un suo amico. Sebbene le azioni di Dustin siano sinceramente nobili, egli viene pubblicizzato dalla stampa come un Power Ranger che intraprende un’attività da solista. Non solo la fama e la fortuna non sono qualcosa a cui i Power Rangers dovrebbero aspirare, ma le sue attenzioni iniziano a ostacolare l’effettivo salvataggio del mondo. Sebbene l’episodio abbia una risoluzione trita e ritrita, è un’interpretazione umoristica di quanto i Power Rangers siano realmente destinati a essere una squadra.

Power Rangers Ninja Storm

  1. “Il giorno della redenzione” (Power Rangers Lost Galaxy)
Leggi di più  Daphne Ashbrook di Doctor Who parla del film TV del 1996, del Master di Eric Roberts e del lavoro con due Signori del Tempo.

(Immagine: Hasbro)

Nel finale di metà stagione della serie fantascientifica del 1998 Power Rangers Lost Galaxy, la colonia spaziale Terra Venture (ambientazione principale dello show) è assediata dal cattivo Scorpius. Come l’attacco minaccia la sicurezza della colonia, i Power Rangers si trovano a corto di opzioni. Entra in scena il Magna Defender. Il guerriero antagonista ha giurato vendetta contro Scorpius per aver ucciso suo figlio Zika prima degli eventi della storia. La sua violenta ricerca non gli è costata solo i Power Rangers come alleati, ma anche la sua stessa bontà. In un ultimo atto di altruismo, il Difensore della Magna marcia attraverso il fuoco per salvare milioni di persone, nella speranza di rendere Zika orgoglioso.

Power Rangers Turbo

  1. “E… Azione!” (Power Rangers RPM)

(Credito immagine: Hasbro)

Con sole tre parole, “It’s Morphin’ Time”, la longeva serie dei Power Rangers si è guadagnata per sempre un posto nella cultura pop. Con oltre 30 anni di TV, ce ne sono sicuramente alcuni che meritano un riconoscimento a sé stante.

Mighty Morphin Power Rangers

Originariamente prodotta dal magnate della musica Haim Saban, l’intera storia dei Power Rangers iniziò quando Saban fece un viaggio di lavoro in Giappone e rimase folgorato dalla serie televisiva giapponese Super Sentai, creata da Shotaro Ishinomori. Guardando una squadra di supereroi colorati che combattevano il male come un’unica persona, Saban non vide altro che verde e passò diversi anni a cercare di vendere una versione riconfezionata di Super Sentai a un pubblico internazionale.

(Curiosità: prima di Saban, nientepopodimeno che Stan Lee della Marvel ebbe una fortuna simile. Alla fine degli anni ’70, Stan Lee promosse una partnership tra Marvel e Toei per condividere le rispettive opere. Mentre la Toei produceva la propria versione live-action di Spider-Man, la Marvel tentò di rifare la serie Taiyo Sentai Sun Vulcan prodotta dalla Toei a Hollywood. I tentativi della Marvel fallirono e alla fine la collaborazione con Toei si esaurì).

Alla fine Saban riuscì nel suo intento e Mighty Morphin Power Rangers andò in onda su Fox Kids il 28 agosto 1993. In breve tempo divenne uno dei più grandi fenomeni culturali – e giocattoli imperdibili – degli anni Novanta. A partire da Power Rangers Zeo nel 1996, la serie si rinnova ogni anno, adottando nuovi costumi a tema, armi, mecha e spesso nuovi personaggi.

Mighty Morphin Power Rangers

Con il franchise dei Power Rangers ora di proprietà della Hasbro e con un futuro più che mai promettente, stiliamo una classifica dei 35 episodi più belli di tutta la storia dei Power Rangers. Indossate i vostri morphers, perché è tempo di morphing.

  1. “Verde scomparso” (Mighty Morphin Power Rangers)

(Immagine: Hasbro)

Power Rangers DinoThunder

Dopo che Tommy (Jason David Frank) perde definitivamente i suoi poteri di Green Ranger nella seconda stagione della serie originale dei Mighty Morphin, il leader della squadra Jason (Austin St. John) si sente in colpa per aver deluso il suo migliore amico. In “Missing Green”, il Ranger Rosso fatica a mantenere la concentrazione su una gara di karate, finché non è costretto a farsi avanti e a salvare i suoi compagni Power Rangers dopo che sono stati rapiti da Goldar. Questo porta a un climax emozionante in cui Jason si scontra con Goldar nel buon vecchio combattimento corpo a corpo. Mentre Tommy sarebbe presto tornato come il più potente Ranger Bianco, “Missing Green” è uno dei momenti migliori di Jason come eroico Ranger Rosso prima della sua uscita di scena nel corso della stagione.

  1. “Straniero dentro” (Power Rangers Mystic Force)

(Crediti immagine: Hasbro)

Power Rangers SPD

In diverse occasioni, diversi Power Rangers hanno avuto a che fare con i vampiri. Ma nella serie a tema fantasy Power Rangers Mystic Force del 2006, un DJ superstar arriva a Briarwood, con la Pink Ranger Vida (Angie Diaz) che si sottrae ai suoi doveri per assistere al concerto. Tuttavia, il DJ è in realtà un mostro degli Inferi sotto mentite spoglie, la cui musica trasforma i suoi ascoltatori in vampiri dai denti aguzzi. “Stranger Within” è un episodio in due parti, divertente e inquietante (il trucco da vampiro di Vida è davvero sorprendente), in cui la Mystic Force collabora per salvare uno di loro.

Iscriviti alla newsletter di GamesRadar+

Notizie settimanali, racconti dalle comunità che amate e molto altro ancora.

Power Rangers Lightspeed Rescue

Contattarmi con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevere e-mail da parte nostra per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i vostri dati accettate i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e avete almeno 16 anni.

  1. “Lingua e guancia” (Power Rangers Ninja Storm)

(Immagine: Hasbro)

Power Rangers Forza Selvaggia

Cosa può fare la fama a un supereroe? Nel 24° episodio di Power Rangers Ninja Storm, Dustin (Glenn McMillan) usa i suoi poteri di Ranger Giallo per respingere i ladri che cercano di svaligiare il negozio di articoli sportivi estremi di un suo amico. Sebbene le azioni di Dustin siano sinceramente nobili, egli viene pubblicizzato dalla stampa come un Power Ranger che intraprende un’attività da solista. Non solo la fama e la fortuna non sono qualcosa a cui i Power Rangers dovrebbero aspirare, ma le sue attenzioni iniziano a ostacolare l’effettivo salvataggio del mondo. Sebbene l’episodio abbia una risoluzione trita e ritrita, è un’interpretazione umoristica di quanto i Power Rangers siano realmente destinati a essere una squadra.

  1. “Il giorno della redenzione” (Power Rangers Lost Galaxy)

(Immagine: Hasbro)

Power Rangers Beast Morphers

Nel finale di metà stagione della serie fantascientifica del 1998 Power Rangers Lost Galaxy, la colonia spaziale Terra Venture (ambientazione principale dello show) è assediata dal cattivo Scorpius. Come l’attacco minaccia la sicurezza della colonia, i Power Rangers si trovano a corto di opzioni. Entra in scena il Magna Defender. Il guerriero antagonista ha giurato vendetta contro Scorpius per aver ucciso suo figlio Zika prima degli eventi della storia. La sua violenta ricerca non gli è costata solo i Power Rangers come alleati, ma anche la sua stessa bontà. In un ultimo atto di altruismo, il Difensore della Magna marcia attraverso il fuoco per salvare milioni di persone, nella speranza di rendere Zika orgoglioso.

  1. “E… Azione!” (Power Rangers RPM)

(Credito immagine: Hasbro)

Power Rangers Forza del Tempo

I fan di vecchia data sono rimasti a bocca aperta nel 2009 quando Power Rangers RPM ha stabilito un nuovo standard con una narrazione di qualità e un’insolita ambientazione post-apocalittica. (A causa di un cambio di showrunner a metà stagione, la produzione si è ritrovata a dover fare i salti mortali per riempire un episodio. Questo ha portato a uno dei momenti più ispirati di sempre: uno speciale dietro le quinte. Dalle sedie per il trucco alle prove degli stunt, i Power Rangers – che per qualche motivo rimangono nel loro personaggio – rompono la quarta parete per rivelare come viene prodotta la potente salsiccia di morphin. Chiunque sia anche solo lontanamente interessato al cinema come mestiere dovrebbe vedere con i propri occhi come uno show a basso budget e ricco di effetti come Power Rangers riesce ad andare in onda.

  1. “Cyborg Rangers” (Power Rangers Lightspeed Rescue)

(Immagine: Hasbro)

Power Rangers nello spazio

Nemmeno i Power Rangers sono immuni dall’automazione. Nella stagione a tema militare e di soccorso Power Rangers Lightspeed Rescue, gli eroi affrontano la loro obsolescenza attraverso la tecnologia quando i loro superiori li sostituiscono bruscamente con avatar telecomandati. Alla fine, i Power Rangers dimostrano che per salvare il mondo dal male ci vogliono eroi in carne e ossa. Sebbene l’episodio sia andato in onda nel 2000, mantiene una spaventosa attualità dopo tutti questi anni, dato che le industrie di tutto il mondo si orientano miopemente verso i benefici a breve termine del lavoro artificiale, sottovalutando i costi reali.

  1. “Il viaggio del samurai” (Power Rangers Ninja Storm)
Leggi di più  Il 2023 mi ha reso più ottimista che mai sul futuro di Star Wars.

(Immagine: Hasbro)

Power Rangers Lightspeed Rescue

Nella prima metà della serie Power Rangers Ninja Storm del 2003, il mago dei computer Cam Watanabe (Jason Chan) langue in un ruolo ingrato come supporto tecnico degli eroi. Ma in “Il viaggio del samurai”, Cam ha la possibilità di diventare lui stesso un supereroe quando deve viaggiare indietro nel tempo e recuperare un amuleto magico dalla sua defunta madre che gli permette di trasformarsi nel corazzato Green Samurai Ranger. Sebbene “Il viaggio del samurai” si protragga per un inutile terzo episodio, si tratta comunque di una trilogia coinvolgente che permette a Cam di rubare la scena con uno dei costumi probabilmente più belli della storia dei Power Rangers.

  1. “Il messaggio del millennio” (Power Rangers Turbo)

(Crediti immagine: Hasbro)

Power Rangers Operazione Overdrive

Con sole tre parole, “It’s Morphin’ Time”, la longeva serie dei Power Rangers si è guadagnata per sempre un posto nella cultura pop. Con oltre 30 anni di TV, ce ne sono sicuramente alcuni che meritano un riconoscimento a sé stante.

Originariamente prodotta dal magnate della musica Haim Saban, l’intera storia dei Power Rangers iniziò quando Saban fece un viaggio di lavoro in Giappone e rimase folgorato dalla serie televisiva giapponese Super Sentai, creata da Shotaro Ishinomori. Guardando una squadra di supereroi colorati che combattevano il male come un’unica persona, Saban non vide altro che verde e passò diversi anni a cercare di vendere una versione riconfezionata di Super Sentai a un pubblico internazionale.

(Curiosità: prima di Saban, nientepopodimeno che Stan Lee della Marvel ebbe una fortuna simile. Alla fine degli anni ’70, Stan Lee promosse una partnership tra Marvel e Toei per condividere le rispettive opere. Mentre la Toei produceva la propria versione live-action di Spider-Man, la Marvel tentò di rifare la serie Taiyo Sentai Sun Vulcan prodotta dalla Toei a Hollywood. I tentativi della Marvel fallirono e alla fine la collaborazione con Toei si esaurì).

Mighty Morphin Power Rangers

Alla fine Saban riuscì nel suo intento e Mighty Morphin Power Rangers andò in onda su Fox Kids il 28 agosto 1993. In breve tempo divenne uno dei più grandi fenomeni culturali – e giocattoli imperdibili – degli anni Novanta. A partire da Power Rangers Zeo nel 1996, la serie si rinnova ogni anno, adottando nuovi costumi a tema, armi, mecha e spesso nuovi personaggi.

Con il franchise dei Power Rangers ora di proprietà della Hasbro e con un futuro più che mai promettente, stiliamo una classifica dei 35 episodi più belli di tutta la storia dei Power Rangers. Indossate i vostri morphers, perché è tempo di morphing.

  1. “Verde scomparso” (Mighty Morphin Power Rangers)

Mighty Morphin Power Rangers

(Immagine: Hasbro)

Dopo che Tommy (Jason David Frank) perde definitivamente i suoi poteri di Green Ranger nella seconda stagione della serie originale dei Mighty Morphin, il leader della squadra Jason (Austin St. John) si sente in colpa per aver deluso il suo migliore amico. In “Missing Green”, il Ranger Rosso fatica a mantenere la concentrazione su una gara di karate, finché non è costretto a farsi avanti e a salvare i suoi compagni Power Rangers dopo che sono stati rapiti da Goldar. Questo porta a un climax emozionante in cui Jason si scontra con Goldar nel buon vecchio combattimento corpo a corpo. Mentre Tommy sarebbe presto tornato come il più potente Ranger Bianco, “Missing Green” è uno dei momenti migliori di Jason come eroico Ranger Rosso prima della sua uscita di scena nel corso della stagione.

  1. “Straniero dentro” (Power Rangers Mystic Force)

Power Rangers DinoThunder

(Crediti immagine: Hasbro)

In diverse occasioni, diversi Power Rangers hanno avuto a che fare con i vampiri. Ma nella serie a tema fantasy Power Rangers Mystic Force del 2006, un DJ superstar arriva a Briarwood, con la Pink Ranger Vida (Angie Diaz) che si sottrae ai suoi doveri per assistere al concerto. Tuttavia, il DJ è in realtà un mostro degli Inferi sotto mentite spoglie, la cui musica trasforma i suoi ascoltatori in vampiri dai denti aguzzi. “Stranger Within” è un episodio in due parti, divertente e inquietante (il trucco da vampiro di Vida è davvero sorprendente), in cui la Mystic Force collabora per salvare uno di loro.

Iscriviti alla newsletter di GamesRadar+

Power Rangers RPM

Notizie settimanali, racconti dalle comunità che amate e molto altro ancora.

Contattarmi con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevere e-mail da parte nostra per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i vostri dati accettate i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e avete almeno 16 anni.

  1. “Lingua e guancia” (Power Rangers Ninja Storm)

Power Rangers Galassia Perduta

(Immagine: Hasbro)

Cosa può fare la fama a un supereroe? Nel 24° episodio di Power Rangers Ninja Storm, Dustin (Glenn McMillan) usa i suoi poteri di Ranger Giallo per respingere i ladri che cercano di svaligiare il negozio di articoli sportivi estremi di un suo amico. Sebbene le azioni di Dustin siano sinceramente nobili, egli viene pubblicizzato dalla stampa come un Power Ranger che intraprende un’attività da solista. Non solo la fama e la fortuna non sono qualcosa a cui i Power Rangers dovrebbero aspirare, ma le sue attenzioni iniziano a ostacolare l’effettivo salvataggio del mondo. Sebbene l’episodio abbia una risoluzione trita e ritrita, è un’interpretazione umoristica di quanto i Power Rangers siano realmente destinati a essere una squadra.

  1. “Il giorno della redenzione” (Power Rangers Lost Galaxy)

Power Rangers Zeo

(Immagine: Hasbro)

Nel finale di metà stagione della serie fantascientifica del 1998 Power Rangers Lost Galaxy, la colonia spaziale Terra Venture (ambientazione principale dello show) è assediata dal cattivo Scorpius. Come l’attacco minaccia la sicurezza della colonia, i Power Rangers si trovano a corto di opzioni. Entra in scena il Magna Defender. Il guerriero antagonista ha giurato vendetta contro Scorpius per aver ucciso suo figlio Zika prima degli eventi della storia. La sua violenta ricerca non gli è costata solo i Power Rangers come alleati, ma anche la sua stessa bontà. In un ultimo atto di altruismo, il Difensore della Magna marcia attraverso il fuoco per salvare milioni di persone, nella speranza di rendere Zika orgoglioso.

  1. “E… Azione!” (Power Rangers RPM)

Power Rangers Forza del Tempo

(Credito immagine: Hasbro)

I fan di vecchia data sono rimasti a bocca aperta nel 2009 quando Power Rangers RPM ha stabilito un nuovo standard con una narrazione di qualità e un’insolita ambientazione post-apocalittica. (A causa di un cambio di showrunner a metà stagione, la produzione si è ritrovata a dover fare i salti mortali per riempire un episodio. Questo ha portato a uno dei momenti più ispirati di sempre: uno speciale dietro le quinte. Dalle sedie per il trucco alle prove degli stunt, i Power Rangers – che per qualche motivo rimangono nel loro personaggio – rompono la quarta parete per rivelare come viene prodotta la potente salsiccia di morphin. Chiunque sia anche solo lontanamente interessato al cinema come mestiere dovrebbe vedere con i propri occhi come uno show a basso budget e ricco di effetti come Power Rangers riesce ad andare in onda.

Leggi di più  Nuovi anime nel 2024: i maggiori spettacoli in corso e in arrivo, incluse le date di uscita

  1. “Cyborg Rangers” (Power Rangers Lightspeed Rescue)

Power Rangers DinoThunder

(Immagine: Hasbro)

Nemmeno i Power Rangers sono immuni dall’automazione. Nella stagione a tema militare e di soccorso Power Rangers Lightspeed Rescue, gli eroi affrontano la loro obsolescenza attraverso la tecnologia quando i loro superiori li sostituiscono bruscamente con avatar telecomandati. Alla fine, i Power Rangers dimostrano che per salvare il mondo dal male ci vogliono eroi in carne e ossa. Sebbene l’episodio sia andato in onda nel 2000, mantiene una spaventosa attualità dopo tutti questi anni, dato che le industrie di tutto il mondo si orientano miopemente verso i benefici a breve termine del lavoro artificiale, sottovalutando i costi reali.

  1. “Il viaggio del samurai” (Power Rangers Ninja Storm)

Power Rangers nello spazio

(Immagine: Hasbro)

Nella prima metà della serie Power Rangers Ninja Storm del 2003, il mago dei computer Cam Watanabe (Jason Chan) langue in un ruolo ingrato come supporto tecnico degli eroi. Ma in “Il viaggio del samurai”, Cam ha la possibilità di diventare lui stesso un supereroe quando deve viaggiare indietro nel tempo e recuperare un amuleto magico dalla sua defunta madre che gli permette di trasformarsi nel corazzato Green Samurai Ranger. Sebbene “Il viaggio del samurai” si protragga per un inutile terzo episodio, si tratta comunque di una trilogia coinvolgente che permette a Cam di rubare la scena con uno dei costumi probabilmente più belli della storia dei Power Rangers.

  1. “Il messaggio del millennio” (Power Rangers Turbo)

Power Rangers RPM

(Crediti immagine: Hasbro)

Nel 1997, il futuro dei Power Rangers appariva incerto, e così i produttori iniziarono a prepararne la fine. Con l’episodio premonitore “Il messaggio del millennio” di Power Rangers Turbo, lo show ha annunciato un’esplosione in stile Avengers: Endgame-style in cui tutti i principali cattivi della storia dei Power Rangers si uniscono come Alleanza Unita del Male. Questi eventi si sarebbero avverati un anno dopo, nel finale in due parti “Conto alla rovescia per la distruzione” di Power Rangers nello spazio. Sebbene i Power Rangers siano rimasti in onda per anni, “Il messaggio del millennio” segna la prima volta in cui gli autori dei Power Rangers hanno pensato a un vero finale di serie.

  1. “Il viceversa di Goldar” (Mighty Morphin Power Rangers)

Power Rangers Mighty Morphin

(Immagine: Hasbro)

È facile dimenticarlo, con tutti i mostri e i Megazord, ma Power Rangers è anche una serie che parla di adolescenti alle prese con i loro problemi. Come il ballo di fine anno. Entrate: “Goldar’s Vice Versa”, un episodio a sé stante della seconda stagione di Mighty Morphin in cui Adam (Johnny Yong Bosch), il secondo Black Ranger, si sente escluso dal ballo di Sadie Hawkins alla Angel Grove High. È allora che incontra una nuova bellissima studentessa di nome Sabrina, solo per scoprire che è la malvagia Scorpina sotto mentite spoglie. Non c’è niente di peggio che scoprire che la tua nuova cotta è un nemico, ed è in questi episodi di vita da supereroi che Mighty Morphin Power Rangers dà segretamente il meglio di sé.

  1. “Wild West Rangers” (Mighty Morphin Power Rangers)

Power Rangers Galassia Perduta

(Immagine: Hasbro)

Prendendo spunto da Ritorno al Futuro Parte III, la Pink Ranger Kimberly (Amy Jo Johnson) viene spostata nel tempo ad Angel Grove, alla fine del 1800. Tuttavia, questa città di frontiera del vecchio West è ancora vulnerabile a Lord Zedd, il che costringe Kimberly a reclutare un gruppo temporaneo di Hootin’ and Hollerin’ Power Rangers. Dai loro ridicoli costumi in stile cowboy alle affettuose parodie dello show sulle convenzioni dei film western, “Wild West Rangers” mostra come i Power Rangers si divertano davvero con la propria stanca formula, dandogli un po’ di brio.

  1. “Il giorno dei Dino” (Power Rangers DinoThunder)

Power Rangers Galassia Perduta

(Immagine: Hasbro)

Con sole tre parole, “It’s Morphin’ Time”, la longeva serie dei Power Rangers si è guadagnata per sempre un posto nella cultura pop. Con oltre 30 anni di TV, ce ne sono sicuramente alcuni che meritano un riconoscimento a sé stante.

Originariamente prodotta dal magnate della musica Haim Saban, l’intera storia dei Power Rangers iniziò quando Saban fece un viaggio di lavoro in Giappone e rimase folgorato dalla serie televisiva giapponese Super Sentai, creata da Shotaro Ishinomori. Guardando una squadra di supereroi colorati che combattevano il male come un’unica persona, Saban non vide altro che verde e passò diversi anni a cercare di vendere una versione riconfezionata di Super Sentai a un pubblico internazionale.

Power Rangers Forza Selvaggia

(Curiosità: prima di Saban, nientepopodimeno che Stan Lee della Marvel ebbe una fortuna simile. Alla fine degli anni ’70, Stan Lee promosse una partnership tra Marvel e Toei per condividere le rispettive opere. Mentre la Toei produceva la propria versione live-action di Spider-Man, la Marvel tentò di rifare la serie Taiyo Sentai Sun Vulcan prodotta dalla Toei a Hollywood. I tentativi della Marvel fallirono e alla fine la collaborazione con Toei si esaurì).

Alla fine Saban riuscì nel suo intento e Mighty Morphin Power Rangers andò in onda su Fox Kids il 28 agosto 1993. In breve tempo divenne uno dei più grandi fenomeni culturali – e giocattoli imperdibili – degli anni Novanta. A partire da Power Rangers Zeo nel 1996, la serie si rinnova ogni anno, adottando nuovi costumi a tema, armi, mecha e spesso nuovi personaggi.

Con il franchise dei Power Rangers ora di proprietà della Hasbro e con un futuro più che mai promettente, stiliamo una classifica dei 35 episodi più belli di tutta la storia dei Power Rangers. Indossate i vostri morphers, perché è tempo di morphing.

Power Rangers Forza Selvaggia

  1. “Verde scomparso” (Mighty Morphin Power Rangers)

(Immagine: Hasbro)

Dopo che Tommy (Jason David Frank) perde definitivamente i suoi poteri di Green Ranger nella seconda stagione della serie originale dei Mighty Morphin, il leader della squadra Jason (Austin St. John) si sente in colpa per aver deluso il suo migliore amico. In “Missing Green”, il Ranger Rosso fatica a mantenere la concentrazione su una gara di karate, finché non è costretto a farsi avanti e a salvare i suoi compagni Power Rangers dopo che sono stati rapiti da Goldar. Questo porta a un climax emozionante in cui Jason si scontra con Goldar nel buon vecchio combattimento corpo a corpo. Mentre Tommy sarebbe presto tornato come il più potente Ranger Bianco, “Missing Green” è uno dei momenti migliori di Jason come eroico Ranger Rosso prima della sua uscita di scena nel corso della stagione.

Mighty Morphin Power Rangers

  1. “Straniero dentro” (Power Rangers Mystic Force)

(Crediti immagine: Hasbro)

In diverse occasioni, diversi Power Rangers hanno avuto a che fare con i vampiri. Ma nella serie a tema fantasy Power Rangers Mystic Force del 2006, un DJ superstar arriva a Briarwood, con la Pink Ranger Vida (Angie Diaz) che si sottrae ai suoi doveri per assistere al concerto. Tuttavia, il DJ è in realtà un mostro degli Inferi sotto mentite spoglie, la cui musica trasforma i suoi ascoltatori in vampiri dai denti aguzzi. “Stranger Within” è un episodio in due parti, divertente e inquietante (il trucco da vampiro di Vida è davvero sorprendente), in cui la Mystic Force collabora per salvare uno di loro.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.