Questo nuovo film horror con un punteggio perfetto su Rotten Tomatoes è la risposta odierna al classico cult Ghostwatch

Non regolate i vostri televisori: il nuovo film horror Late Night with the Devil è arrivato e sì, è proprio bello come suggerisce il punteggio perfetto di Rotten Tomatoes. Anzi, direi che mi ha ridato fiducia nel genere found footage.

Questo non vuol dire che negli ultimi dieci anni non ci siano stati film eccellenti in questo sottogenere. Di recente, infatti, Host, il film del regista Rob Savage sulla pandemia virale del 2020, ha entusiasmato con la sua spettrale seduta spiritica Zoom andata male, una premessa semplice ma realizzata in modo brillante. Tuttavia, si tratta di un raro gioiello che brilla in un mercato affollato, con molti registi attratti dal found footage perché consente loro di sperimentare all’interno di parametri di budget ridotti. Ma è difficile da realizzare: la maggior parte dei registi fa eccessivo affidamento su trucchetti da quattro soldi di cui il pubblico si è stufato da tempo, dalla staticità sullo schermo ai jump scares.

Era quindi ora che arrivasse un film a scuotere le cose, riportando l’immaginazione e l’energia elettrica per cui un tempo erano famosi i film di found footage. Ecco Late Night with the Devil, che riesce a lasciare il segno e a emozionare il pubblico rivolgendosi al passato.

Ciao “Nottambuli

David Dastmalchian nei panni di Jack Delroy in Late Night with the Devil

(Immagine: IFC Films/Shudder)

Scritto e diretto dai fratelli australiani Cameron e Colin Cairnes, il nuovo film vede protagonista David Dastmalchian (Oppenheimer, Dune, Suicide Squad) nei panni del presentatore Jack Delroy, conduttore del talk show notturno degli anni ’70 Night Owls. Durante una puntata trasmessa ad Halloween del 1977, Delroy invita la parapsicologa Dr. June Ross-Mitchell (Laura Gordon) a partecipare al programma insieme all’adolescente Lilly (Ingrid Torelli), unica sopravvissuta al suicidio di massa di una chiesa satanica. Come previsto, gli eventi prendono una brutta piega.

Presentato come un nastro master riscoperto del famigerato episodio, sembra di assistere a un vero e proprio talk show in tempo reale mentre Delroy presenta lo spettrale speciale.

I segmenti includono un’intervista con lo scettico mago Carmichael Hunt (Ian Bliss), il mistico Christou (Fayssal Bazzi) che legge per il pubblico, e c’è persino una band interna che fornisce mini-sketch come sollievo comico. Guardarlo fa venire in mente il cult del 1992 Ghostwatch, che sicuramente deve essere stato in mente ai fratelli Cairnes mentre realizzavano il loro nuovo horror. Non può essere una coincidenza che all’inizio di Ghostwatch il presentatore Michael Parkinson si riferisca al pubblico come “nottambuli”, che è anche il nome dello show di Delroy in questo nuovo film.

Leggi di più  I 32 momenti cinematografici più belli di The Rock

Non regolate i vostri televisori: il nuovo film horror Late Night with the Devil è arrivato e sì, è proprio bello come suggerisce il punteggio perfetto di Rotten Tomatoes. Anzi, direi che mi ha ridato fiducia nel genere found footage.

Questo non vuol dire che negli ultimi dieci anni non ci siano stati film eccellenti in questo sottogenere. Di recente, infatti, Host, il film del regista Rob Savage sulla pandemia virale del 2020, ha entusiasmato con la sua spettrale seduta spiritica Zoom andata male, una premessa semplice ma realizzata in modo brillante. Tuttavia, si tratta di un raro gioiello che brilla in un mercato affollato, con molti registi attratti dal found footage perché consente loro di sperimentare all’interno di parametri di budget ridotti. Ma è difficile da realizzare: la maggior parte dei registi fa eccessivo affidamento su trucchetti da quattro soldi di cui il pubblico si è stufato da tempo, dalla staticità sullo schermo ai jump scares.

Era quindi ora che arrivasse un film a scuotere le cose, riportando l’immaginazione e l’energia elettrica per cui un tempo erano famosi i film di found footage. Ecco Late Night with the Devil, che riesce a lasciare il segno e a emozionare il pubblico rivolgendosi al passato.

Ciao “Nottambuli

(Immagine: IFC Films/Shudder)

Il cast di Ghostwatch

Scritto e diretto dai fratelli australiani Cameron e Colin Cairnes, il nuovo film vede protagonista David Dastmalchian (Oppenheimer, Dune, Suicide Squad) nei panni del presentatore Jack Delroy, conduttore del talk show notturno degli anni ’70 Night Owls. Durante una puntata trasmessa ad Halloween del 1977, Delroy invita la parapsicologa Dr. June Ross-Mitchell (Laura Gordon) a partecipare al programma insieme all’adolescente Lilly (Ingrid Torelli), unica sopravvissuta al suicidio di massa di una chiesa satanica. Come previsto, gli eventi prendono una brutta piega.

Presentato come un nastro master riscoperto del famigerato episodio, sembra di assistere a un vero e proprio talk show in tempo reale mentre Delroy presenta lo spettrale speciale.

I segmenti includono un’intervista con lo scettico mago Carmichael Hunt (Ian Bliss), il mistico Christou (Fayssal Bazzi) che legge per il pubblico, e c’è persino una band interna che fornisce mini-sketch come sollievo comico. Guardarlo fa venire in mente il cult del 1992 Ghostwatch, che sicuramente deve essere stato in mente ai fratelli Cairnes mentre realizzavano il loro nuovo horror. Non può essere una coincidenza che all’inizio di Ghostwatch il presentatore Michael Parkinson si riferisca al pubblico come “nottambuli”, che è anche il nome dello show di Delroy in questo nuovo film.

Leggi di più  MEDUSA DELUXE Direttore sul metodo parrucchiere e decostruire il mistero dell'omicidio

Proprio come Late Night with the Devil, anche Ghostwatch della BBC viene presentato come uno show televisivo dal vivo, questa volta incentrato sugli avvenimenti paranormali in una casa della fittizia Foxhill Drive. C’era persino un numero di telefono a cui si poteva telefonare per condividere le proprie storie di fantasmi: la BBC ha ricevuto l’incredibile cifra di un milione di chiamate al centralino la notte della trasmissione, poiché molti spettatori hanno creduto che ciò a cui stavano assistendo fosse reale grazie all’acuta esecuzione del film.

Iscriviti alla newsletter di GamesRadar+

Notte fonda con il diavolo (2023)

Notizie settimanali, racconti dalle comunità che amate e molto altro ancora.

Contattarmi con notizie e offerte di altri marchi FutureRicevere e-mail da parte nostra per conto dei nostri partner o sponsor di fiduciaInviando i tuoi dati accetti i Termini e condizioni e l’Informativa sulla privacy e hai almeno 16 anni.

TV demoniaca

(Immagine: BBC)

Tuttavia, mentre i due film condividono questo DNA critico, Late Night with the Devil decide di alzare il tiro, espandendo l’idea per una nuova era e un pubblico moderno che ha già assistito a innumerevoli tributi a Ghostwatch nel corso degli anni. Questo film non poteva essere solo Ghostwatch 2.0, doveva fare qualcosa di sorprendentemente diverso.

Probabilmente ci riesce meglio con i suoi tagli alle pubblicità. Poiché Ghostwatch proviene dalla BBC, non ci sono interruzioni pubblicitarie, ma Night Owls è una serie televisiva americana e quindi ce ne sono molte. I registi avrebbero potuto girare dei finti spot pubblicitari per riempire questi spazi vuoti, senza quindi staccarsi dal formato dello show televisivo in diretta, ma invece abbiamo scene presentate in bianco e nero che mostrano come la tensione si stia sciogliendo mentre i microfoni sono spenti.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.