Mentire o dire la verità per il riccio in Dragon’s Dogma 2?

Mentire o dire la verità a un riccio in Dragon’s Dogma 2 è una decisione che si presenterà poco dopo aver completato la missione Sede del Sovrano e aver lasciato il Capitano Brant. È una di quelle opzioni a sorpresa che vi costringeranno a prendere una decisione senza sapere quali saranno le ripercussioni successive.

Mentire o dire la verità per il riccio in Dragon’s Dogma 2?

Mentire o dire la verità per il riccio in Dragon's Dogma 2

(Immagine: Capcom)

La buona notizia è che non importa se dire la verità o mentire per il riccio in Dragon’s Dogma 2. I cambiamenti che ne derivano sono talmente minimi da essere più o meno inutili: un piccolo cambiamento nei dialoghi, ma niente di più. C’è un molto **minimo spoiler che non cambia granché nella mia spiegazione qui sotto, quindi tenetelo a mente prima di continuare a leggere.

Dragon's Dogma 2 verità o menzogna

(Immagine: Capcom)

Inizialmente, qualunque sia la vostra decisione, il riccio sarà inseguito dal suo inseguitore in ogni caso. Se mentite, farà una breve pausa per ringraziarvi prima di essere scoperto e ripartire. Se invece dite la verità, sarà subito scacciato.

L’unico modo in cui questo si ripresenta in seguito è durante la missione Il complotto di Disa, in cui dovrete intrufolarvi nel castello per scoprire di più sul piano della regina. Al termine della missione, il monello riapparirà e rivelerà di essere Sven, il figlio della regina. O il “regentkin”, nel malleabile gergo medievale di Dogma. A seconda di come lo avete trattato come riccio in fuga, si scuserà per avervi ingannato in precedenza o dichiarerà bruscamente chi è, come “il figlio della regina reggente Disa”, con l’aria di chi non ha dimenticato quello che avete fatto. Al momento non sembra fare alcuna differenza.

© GamesRadar+. Da non riprodurre senza autorizzazione

Leggi di più  Come effettuare il respec in Baldur's Gate 3 e cambiare classe
Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.