Chi sarà la prossima Justice League? DC ha solo 2 scelte reali

La Justice League è morta. Non c’è Justice League.

Questa è una dichiarazione audace del DC e dello scrittore della Justice League Joshua Williamson (si apre nella nuova scheda), ma probabilmente dovrebbe essere presa con un granello di sale.

Dopo la Justice League n. 75, in cui viene distrutta una delle più antiche squadre di supereroi americane, la crisi oscura seguirà l’universo DC mentre tenta di andare avanti senza eroi legacy Wonder Woman, Superman, Batman, Green Lantern, Aquaman, Zatanna, Hawkgirl, Black Canary, Green Arrow e Martian Manhunter, nonché la Justice League Incarnate – Presidente Superman, Capitano Carrot, Avery Ho, Thunderer e Doctor Multiverse. Solo Black Adam sopravvive alla battaglia e, in crisi oscura, insiste che una nuova Justice League non può semplicemente essere creata da zero.

La crisi oscura sarà una strada dura, lunga, decisamente oscura, ma Williamson afferma che varrà la pena – e nelle interviste sul prossimo evento, è stato molto concentrato sul concetto di eredità e cosa significa per DC andare avanti. Nel frattempo, ha suggerito ciò che verrà, in particolare nelle sceneggiature per questioni che hanno portato all’evento effettivo.

"Arte

Art interno di Justice League: Road to Dark Crisis #1 (Credito Image: DC Comics) (Apre nella nuova scheda)

Nella Special Justice League: Road to Dark Crisis #1, un bambino chiede al Flash: “Pensi che ci sarà mai più una lega di giustizia?” Il Flash tiene un breve discorso sulla sua storia con la squadra e riflette su come sta sempre crescendo e cambia. Quindi dice: “Non è davvero una questione se avremo una nuova Justice League … o quando … la vera domanda è chi?”

Come abbiamo discusso numerose volte in passato, DC è un narratore molto deliberato e un marketer. Quindi è abbastanza sicuro concludere che il commento di Wally non sarebbe nell’ultima pagina di una crisi oscura speciale senza conseguenze.

DC non getta via una linea del genere.

Era più probabile un prologo e una promessa.

Quindi “chi” sarà il nuovo o la prossima Justice League?

Secondo la stima di NewsArama, ci sono solo due scelte .

E ci arriveremo tra un momento …

Perché ci sarà una lega di giustizia

La Justice League non è permanentemente sparita. Se non ci credi, credi al Flash.

La maggior parte dei suoi membri è morta prima e, se non lo hanno fatto, erano destinati alla fine. Le principali morti di personaggi legacy nei fumetti raramente si attaccano.

Leggi di più  I fumetti e le copertine del giugno 2022 di DC rivelati

Nelle dichiarazioni ufficiali, DC ha toccato la linea sul fatto che la Justice League sia sparita per sempre. Williamson afferma (apre in una nuova scheda) Dark Crisis “non riguarda i riavvii, i retcons o la riscrittura del tempo e dello spazio. Nel suo fondamentale si tratta dei personaggi e delle relazioni che abbiamo visto costruite sulla grande storia di DC”. Ma DC ammette anche che la morte è raramente permanente nella DCU, specialmente per gli eroi di grande nome.

Abbiamo già coperto questo terreno.

"Copertura

Copertura variante Dark Crisis #3 (Credito immagine: DC) (si apre nella nuova scheda)

Tuttavia, il corso per recuperare la Justice League sarà ovviamente difficile. Williamson dice a ComicBook.com (si apre in una nuova scheda) che quando Jon Kent tenta di creare una nuova squadra in Dark Crisis #1, va storto, veloce: “Volevo mostrarti Jon è una persona molto ottimista, super ottimista. … Non puoi semplicemente fare una lega di giustizia solo perché dici che vuoi crearne una. È quello che va. Questa è la risposta. ” E non è così facile. ”

E ammettiamolo, qualunque siano i tuoi sentimenti su Jon e sui suoi compagni di squadra giovanili nella futura League della Giustizia dello Stato, in questo momento la sua e la loro ascensione alla DCU Justice League contemporanea non sarebbero guadagnate.

Né il team un po ‘Ragtag Jon sembrerebbe assemblare una copertura variante per la crisi oscura n. 3.

Quindi torniamo alla domanda posta dal Flash in Road to Dark Crisis: chi sarà nella Justice League?

Chi porterà avanti il ​​nome della Justice League?

Se l’attuale Justice League è morta e un’altra squadra deve intensificare e prendere il suo posto, ci sono un sacco di opzioni – almeno a prima vista. Jon Kent tenta di formare una nuova Justice League in Dark Crisis #1, anche se Black Adam lo sviscerato verbalmente per questo.

Black Adam e altri ex membri della Justice League potrebbero riunirsi, o formare nuove squadre, sebbene, al momento, non sembra probabile. E consegnare la sicurezza di Earth-Prime a un gruppo di soli adolescenti potrebbe finire male, non importa quanto duramente lavorano a fianco delle loro controparti per adulti per eliminare i cattivi e proteggere i civili.

Per processo di eliminazione, esiste solo un altro squadra che potrebbe sostenere l’eredità della Justice League, onorando anche la propria storia all’interno dell’universo DC:

I titani.

Perché i Titani?

Possiamo supporre che i Titani svolgano un ruolo chiave nella crisi oscura. In un’intervista con The Beat (apre nella nuova scheda), Williamson dice: “Volevo davvero fare una storia sui aiutanti, come la nuova generazione. Non solo i personaggi più recenti come Yara [Flor] e Jace [Fox] e Jon , ma come i Tim Drakes, i Kyle Rayners, e poi di nuovo, tornando a Nightwing e The Titans. Quello che volevo davvero fare è raccontare una storia su tutti i, immagino che li chiami personaggi di prossima generazione, giusto? Ad esempio, tutti i personaggi della non giustizia. ”

Leggi di più  Team X-Terminators Wolverine, Jubilee e Dazzler in una nuova serie di "Grindhouse"

"La

The Titans #15 Cover (Image Credit: DC) (si apre nella nuova scheda)

Mentre questa non è certo una pistola fumante nel determinare ciò che arriverà in crisi oscura, vale la pena notare che Williamson ha parlato di Nightwing e dei Titani spesso nelle interviste stampa sull’evento. Ed ecco la cosa – i Titani sono stati la generazione “successiva” – la squadra JV – per decenni, anche con eroi del premier come Wally West e Dick Grayson che fanno periodi nella squadra. I Titani sembrano bloccati da qualche parte tra la Justice League e le squadre più giovani come Young Justice che li seguono, troppo vecchi per essere la prossima cosa nuova, ma bloccati sempre dall’essere la cosa grande.

In altre parole, in questi giorni sono tanto maturi, esperti e pronti ad essere leader come i loro mentori quando hanno formato per la prima volta la Justice League. In realtà, probabilmente sono ancora più preparati, dal momento che Superman, Batman, ecc. Non avevano mentori come loro.

E questo mette i Titani in una posizione di essere pronti e capaci di essere la squadra A ma non avere mai l’opportunità.

Nella crisi oscura o nella crisi post-buio DCU, avrebbe senso per Nightwing, Donna Troy, Tempest, Roy Harper e poi i loro nuovi compagni di squadra Teen Titans Starfire, Cyborg (una figura di Superman nel fondatore di Flashpoint Reality e Justice League in Nuovo 52), Raven e Beast Boy per laurearsi e prendere residenza nella Hall of Justice con lo status di Full-On Justice League. Se c’è un vero vuoto in cui un tempo si trovava il pantheon della Justice League, i Titani sono di gran lunga i più attrezzati per riempire quel vuoto.

La loro sarebbe una promozione guadagnata. Una vita di preparazione e formazione che paga. Infine, laurearsi ad essere il team DC principale sarebbe un’eredità (c’è di nuovo quella parola), soddisfatta.

Ma se DC non è ancora pronto a consegnare le redini, allora c’è solo una altra scelta …

L’unica e unica Justice League

Come ha anche detto Williamson più volte, non è facile sostituire la Justice League. In effetti, potrebbe essere impossibile.

Se il team Titans non ottiene una promozione – o, per essere sinceri, anche se lo fa – il tema generale della crisi oscura potrebbe essere che non si può sostituire la Justice League.

Leggi di più  The Flash: un minuto di guerra speciale racconta l'origine della forza della velocità, la frazione

"Copertura

Copertura della Justice League #75 (Credito Image: DC) (si apre nella nuova scheda)

Periodo.

La gamma principale di Wonder Woman, Superman, Batman, Aquaman, Martian Manhunter, The Flash, una lanterna verde senior, ecc., È un’entità unica che non può essere replicata o sostituita.

Potrebbe essere il “eredità” al centro della crisi oscura.

“Una cosa che continuo a spingere le persone è: non c’è Justice League. Non ci sarà una Lega di Giustizia per un po ‘. E anche quando leggi [Dark Crisis], vedrai quanto non c’è NON Justice League. È un importante punto della trama dell’intera serie, che non puoi semplicemente creare una Justice League. Non puoi essere come “Siamo la Justice League ora. Questo è quello che faremo. ‘ Non funziona in questo modo “, dice Williamson (si apre nella nuova scheda).

“Questo è molto spiegato a loro da alcuni personaggi durante la storia. Ci saranno diversi gruppi di persone che cercheranno di rendere giustizia i campionati e vedrai come va e come non è facile solo Fai uno.”

E mentre di nuovo, Williamson insiste che la crisi oscura non riguarderà i retcons o la risurrezione, DC prende in giro (si apre in una nuova scheda) che gli eroi rimanenti dovranno unirsi per “salvare la Lost Justice League” e non tutti lo saranno interessato alla lotta. Questo, ovviamente, implica che la Justice League può essere trovata.

Quando, dove e come la Justice League tornerà all’universo DC sarà probabilmente rivelato durante i sette mesi di crisi oscura e, a meno che non ci perdiamo la nostra ipotesi, sarà seguito dal lancio di un nuovo titolo di Justice League.

Se e quando ciò accade, la lezione della crisi oscura sarà probabilmente che le scarpe della Justice League sono grandi da riempire. Se la prossima generazione originale di eroi – i Titani – non è pronta a prendere finalmente il testimone dai loro mentori, saranno i mentori stessi che dichiarano ai lettori DC che c’è e sarà solo una lega di giustizia.

Dark Crisis potrebbe andare giù come una delle migliori storie della Justice League di sempre .

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.