Eternals: chi è il Dane Whitman di Kit Harrington, il futuro Cavaliere Nero?

"Cavaliere Black Knight – Immagine di Dane Whitman (Credito immagine: Marvel Comics)

Il film Marvel’s Eternals è stato presentato in anteprima a Hollywood il 18 ottobre, prima del suo debutto teatrale all’inizio di novembre, e insieme agli antichi esseri titolari, il film introdurrà Dane Whitman, un eroe Marvel con un’eredità tutta sua come il Cavaliere Nero che risale a molto tempo fa. più lontano degli stessi Eterni, almeno in termini reali.

Anche se non sapremo come o se Dane Whitman, interpretato da Kit Harrington, diventerà il Cavaliere Nero nell’MCU fino a quando non vedremo Eternals con tutti gli altri, la possibilità avrebbe sicuramente senso date le connessioni di Whitman con la storia segreta del Marvel Universe e i suoi legami con gli Eterni stessi.

"immagine

KIt Harrington alla premiere di Eternals (Image credit: Getty Images)

Dane Whitman, il personaggio più noto della Marvel ad assumere l’identità del Cavaliere Nero, potrebbe non essere ancora un nome familiare. Ma è uno dei Vendicatori dei fumetti più longevi – avendo persino guidato la squadra a un certo punto – ed è il portatore di un mantello che risale a centinaia di anni nel passato dell’Universo Marvel.

Con Dane Whitman in procinto di unirsi all’MCU, forse anche diventando il Cavaliere Nero, è il momento perfetto per familiarizzare con una delle eredità mitologiche più sconosciute della Marvel e come la storia di Black Knight potrebbe arrivare all’MCU, compresi i suoi sorprendenti collegamenti con la X -Uomini.

Chi è Dane Whitman, il Cavaliere Nero?

"Immagine

Immagine del Cavaliere Nero (Dane Whitman) (Credito immagine: Marvel Comics)

Dane Whitman ha debuttato per la prima volta in Avengers #47 del 1967 come super-scienziato umano. Non ancora il Cavaliere Nero, Whitman viene visto per la prima volta lavorare su una serie di esperimenti che spera gli diano il potere di espiare i misfatti di suo zio Nathan Garrett, il precedente portatore del mantello del Cavaliere Nero.

Come il Cavaliere Nero, Garrett era un supercriminale e un membro dell’originale Masters of Evil. Dopo che Garrett morì in uno scontro con Iron Man, Whitman ereditò l’eredità del Cavaliere Nero, che era stata tramandata attraverso la sua famiglia sin dall’era di King Arthur’s Camelot, quando ebbe origine con l’antenato di Whitman, Sir Percy di Scandia.

Leggi di più  Jonathan Hickman invoca il classico evento X-Men per un nuovo titolo

È interessante notare che Sir Percy of Scandia, l’originale Cavaliere Nero, in realtà precede la Marvel Comics, avendo debuttato ai tempi dell’editore Atlas Comics come eroe fantasy prima di essere incorporato nella tradizione dell’Universo Marvel.

Whitman ha promesso di riportare il mantello alle sue origini eroiche, scoprendo infine la vera eredità del Cavaliere Nero, la cosiddetta Lama d’Ebano, una spada creata da Merlino nell’era di Camelot.

"immagine

(Credito immagine: Marvel Comics)

Incantata con un potere tremendo ma corruttore, la Lama d’Ebano è stata, per generazioni, ritenuta in grado di essere usata solo dai puri di cuore (questo si è rivelato non essere vero – spiegheremo presto il vero incantesimo della Lama d’Ebano) .

Nei panni del Cavaliere Nero, Whitman brandisce la Ebony Blade, che è incantata per tagliare qualsiasi sostanza, per proteggere chi la impugna dalla morte e per deviare e difendere chi la impugna dalla magia. Whitman cavalca anche un cavallo alato di nome Aragorn, il prodotto dei suoi esperimenti genetici (Aragorn è stato anche cavalcato da Brunnhilde, la Valchiria originale).

Sebbene Whitman scelga di essere un eroe nello spirito di Sir Percy piuttosto che un cattivo come suo zio, si unisce ancora ai Signori del Male al posto di suo zio con l’intento di infiltrarsi in loro e consegnarli alla giustizia con i Vendicatori.

Ma gli eroi sono scettici sulle motivazioni di Whitman, credendo che stia pianificando di tradirli, finché non li aiuta a sconfiggere Kang il Conquistatore, guadagnandosi un posto nella squadra per gli anni a venire.

Dane Whitman nell’Universo Marvel

"Immagine

(Credito immagine: Marvel Comics)

Dane Whitman incontra per la prima volta i Vendicatori quando fallisce uno dei suoi esperimenti cruciali, aprendo un portale verso un’altra realtà in cui nientemeno che Magneto e il suo scagnozzo Toad sono tenuti prigionieri.

Magneto e Toad tentano di riunire la Confraternita dei Mutanti Malvagi chiamando Scarlet Witch e Quicksilver, gli ex membri della Confraternita diventati eroici Vendicatori. Il successivo combattimento tra la Confraternita e gli eroi più potenti della Terra mette Whitman sulla strada per scoprire la Lama d’Ebano e per diventare lui stesso un membro della squadra.

Nel corso dei decenni, Whitman è venuto e uscito dai Vendicatori alcune volte, anche se ha fatto parte di molti dei migliori roster di Vendicatori di sempre, guidando anche la squadra per un po’ nell’era della “giacca di pelle” degli anni ’90.

Leggi di più  Svelati i piani del Batman Day 2021

In questo periodo, Whitman abbandona la Lama d’Ebano, decidendo che la sua maledizione, che attira più sete di sangue e rabbia dal suo possessore quanto più potente diventa, sta diventando troppo forte per resistere (in qualche modo va per conto suo attraverso alcuni anni di La storia della Marvel in questo periodo) e riprendendo una “Photon Blade” simile a una spada laser, una spada fatta di pura energia.

È anche in questa epoca che Whitman si lega agli Eterni, iniziando una relazione romantica con Sersei (interpretata da Gemma Chan nel film Eternals). Tuttavia, Whitman fu anche coinvolto con Crystal of the Inhumans, che all’epoca era anche un Vendicatore, attirando infine l’ira dell’ex marito di Crystal Quicksilver.

"immagine

(Credito immagine: Marvel Comics)

Con l’intera situazione che grava su di loro, Black Knight e Sersei viaggiano in un’altra realtà (la continuità dei fumetti alternativa nota come Ultraverse, che è un intero bollitore di pesci nella storia dei fumetti), guidando la loro squadra lì per un breve periodo. tempo prima di tornare a casa.

Da allora, Whitman ha preso l’abitudine di viaggiare tra squadre e persino universi. Insieme ai soggiorni nel tempo fino all’età di Camelot, un viaggio al fianco della squadra adiacente di X-Men Excalibur nell’Otherworld e un periodo nel bizzarro regno fantasy noto come Weirdworld, Whitman è stato un membro dei Defenders, degli Heroes for Hire e la squadra delle forze speciali di Capitan Bretagna e MI-13.

Più di recente, l’eredità del Cavaliere Nero è stata nuovamente complicata grazie al ritorno della Lama d’Ebano nelle mani di Whitman. Nella recente serie limitata Black Knight: Curse of the Ebony Blade, Whitman scopre che il vero potere della Ebony Blade non deve essere esercitato da qualcuno che è puro di cuore, ma da qualcuno che è facilmente corrotto dal suo potere oscuro.

Accanto a questa crisi di coscienza, Whitman scopre anche di avere una figlia perduta da tempo di nome Jackie Chopra da una relazione in gioventù, che li porta a riconnettersi e a giurare di condividere la Lama d’Ebano e l’eredità della loro famiglia come Cavaliere Nero.

Dane Whitman nell’universo cinematografico Marvel

"Kit

Kit Harrington nei panni di Dane Whitman (Black Knight) in Eternals (Image credit: Marvel Comics)

Leggi di più  Star Wars: The High Republic #6 presenta un'epica squadra con i Jedi e gli Hutt

Dane Whitman debutta nel Marvel Cinematic Universe in Eternals di novembre, interpretato da Kit Harrington. Anche se sembra che non diventerà il Cavaliere Nero nel film, l’ascesa all’eroismo di Whitman è quasi una garanzia per una futura storia del MCU.

E considerando la vasta rete di connessioni che Whitman ha con altri importanti eroi Marvel – inclusi alcuni che non hanno ancora debuttato, ma che dovrebbero farlo – ci sono buone ragioni per credere che potrebbe diventare un membro chiave della prossima incarnazione dei Vendicatori. Dopotutto, è uno dei pochissimi membri dell’era classica degli anni ’60 del team di fumetti che non sono ancora arrivati ​​al cinema (praticamente solo lui ed Hercules).

"Copertina

Copertina Avengers #373 (Credito immagine: Marvel Comics)

La prima apparizione di Whitman è legata agli X-Men, grazie al coinvolgimento di Magneto e Toad, e ha anche una storia con Excalibur, in particolare Brian Braddock, l’ex Capitan Bretagna/attuale Capitano Avalon. E questo ovviamente fa emergere il concetto di Otherworld, un regno della magia arturiana con collegamenti con l’attuale run degli X-Men (in particolare la storia “X of Swords”).

Più di recente, Ebony Blade è stato collegato a Knull, l’ex dio dei simbionti sconfitto da Venom, collegando anche la spada a un’altra arma della Marvel Comics, All-Black the Necrosword. All-Black è impugnato da Gorr the God-Butcher, cattivo del prossimo Thor: Love and Thunder.

L’eredità del Cavaliere Nero attraversa la storia dell’Universo Marvel, fino ai tempi di Camelot e Re Artù. Con gli Eterni anche legati al mistico, mitico passato segreto della Marvel, è del tutto possibile che, se e quando Dane Whitman prenderà la Lama d’Ebano per diventare il Cavaliere Nero, aprirà un’ala completamente diversa dell’MCU per l’esplorazione.

Il Cavaliere Nero ha una storia con i Vendicatori che risale a decenni fa. Ecco le migliori storie di Avengers di sempre.