(Credito immagine: Lucasfilm)

John Boyega potrebbe essere pronto per il suo canto da cigno nei panni di Finn in Star Wars: The Rise of Skywalker, ma ha anche condiviso le sue opinioni sull’ottavo episodio di divisione in una galassia molto, molto lontano.

Boyega ha rivelato in un’intervista con Hype Beast di non essere d’accordo con alcune delle decisioni prese in Star Wars: The Last Jedi, soprattutto rispetto al suo predecessore: “The Force Awakens Penso che sia stato l’inizio di qualcosa di abbastanza solido, The Last Jedi, se sono sincero, direi che mi sento un po ‘incerto per me. “

Mentre Boyega non si occupa di dettagli, spiega, “Non sono necessariamente d’accordo con molte delle scelte in questo”, mentre il suggerimento potrebbe aver avuto a che fare con i personaggi principali tenuti separati da gran parte del film . “È stato difficile per tutti noi, perché eravamo separati”, dice, riferendosi forse alla Rey di Daisy Ridley che trascorre la maggior parte del film su Ahch-To con Luke Skywalker di Mark Hamill mentre lui e la nuova arrivata Rose Tico (Kelly Marie Tran) si diresse verso il pianeta del casinò di Canto Bight in un arco separato.

Ma Rise of Skywalker potrebbe riunire il trio di Finn, Poe e Rey e invertire le frustrazioni di Boyega, mentre prende in giro: “Immagino che nei film originali di Star Wars ci fosse molto più di un trio in cui si trattava essenzialmente del viaggio di Luke, ma Han e Leia avevano una forte dinamica, che penso, non so quanto velocemente saremo in grado di stabilire quella dinamica a lungo termine con [Rise of Skywalker]. Ma se sta esplorando quella dinamica, sarebbe bello ”.

Se questo sarà l’addio di Finn, almeno lo farà circondato dai suoi amici. Ciò renderebbe noi (e Boyega) davvero molto felici.

Resta aggiornato su tutto, da The Phantom Menace a The Last Jedi (e oltre) con il nostro completo Cronologia di Star Wars.

Leggi di più  Il film prequel di Hunger Games in sviluppo con Francis Lawrence che torna alla regia