Recensione – Eternali: l’eretico n. 1 dimostra che la Marvel non è fatta esplorare Thanos

"Eternali: Eternali: The Heretic #1 (Credito immagine: Marvel Comics)

Si potrebbe quasi sostenere che Thanos è il personaggio principale della recente saga degli eternali di Kieron Gillen e Esad Ribic.

Da quando la loro storia è iniziata nella serie Eternals e relativi speciali nel 2021, i lettori hanno imparato l’eredità di Thanos come un eterno, visto come suo padre si è separato dalle eterne sulla Terra e ha osservato Thanos ha tagliato un percorso sanguinante sulla Terra per riunirsi con loro. Con l’uscita di Eternals: The Heretic, un follow-up a un colpo alla serie, Thanos assumerà un nuovo ruolo nel suo rapporto con le eterne.

Eternali: i crediti eretici n. 1

scritto da Kieron Gillen
Art di Ryan Bodenheim, Edgar Salazar
Colori di Chris O’Halloran
Lettere di Clayton Cowles
In vendita il 16 marzo
‘Rama Valutazioni: 7/10

Sarà il loro re.

Eternali: The Heretic è scritto da Gillen e presenta arte di Ryan Bodenheim e Edgar Salazar, colori di Chris O’Halloran e Letters di Clayton Cowles. Trova Thanos nella posizione di Prime Eternal, essenzialmente signore degli eternatori e, per estensione, la terra. Thanos sta cercando di decidere cosa fare con questo potere, quindi cerca suo nipote Urano, una specie di proto-thanos che alcuni potrebbero sostenere è ancora più pericoloso. Urano è stato imprigionato per 600.000 anni e quando Thanos osa visitare e parlare con lui (in stile Hannibal-Lecter), imparerà perché.

"Eternali:

Eternali: The Heretic #1 (Credit Image: Marvel Comics) (si apre nella nuova scheda)

È difficile creare un cattivo Marvel che potrebbe effettivamente essere peggiore del Mad Titan, ma a Urano, Gillen potrebbe aver appena raggiunto questo obiettivo. Dal momento in cui lo incontriamo, sappiamo che il fratello del nonno di Thanos Kronos è leggermente peggiore del nipote.

“Hai ucciso metà dell’universo, ragazzo”, dice dopo aver incontrato Thanos, “che mancanza di impegno. Fai qualcosa o non farlo.” Da allora in poi apprendiamo ciò che Uranos ha fatto per farlo bloccare dagli eterne, che è stato accennato ma non spiegato durante la corsa di Gillen/Ribic. Non rovineremo ciò che era o come Thanos assume le informazioni, ma diremo che fa una sfida e forgia una relazione che Thanos non ha mai sperimentato prima.

Come con qualsiasi storia di ThanOS, ci sarà una certa enfasi su un nuovo e terribile destino che si è diretto verso l’universo Marvel.

Leggi di più  Lo scrittore di Justice League conferma che lascerà il titolo, ma lo concluderà "in grande stile"

Con Thanos come Prime Eternal, quella minaccia è ingrandita e questo diventa chiaro al lettore attraverso il lavoro che il colorista Chris O’Halloran ha fatto per il fumetto. C’è un palpabile senso di terrore che scorre attraverso questo libro, o meglio, due sensi del terrore, divisi tra i diversi personaggi. La storia di Uranos è raccontata in bleak grigi e abbronzature del deserto, come il colore di un cielo di guerra post-nucleare.

Thanos, d’altra parte, è costantemente circondato dall’approfondimento del blu, come gli ultimi frammenti di crepuscolo prima del pieno buio. Assegnare questi colori ai due diversi cattivi di questa storia non solo aumenta la sua tensione apocalittica, ma dice anche al lettore qualcosa di importante. Cioè, solo perché Thanos e Uranos hanno entrambi piani di distruzione non significa che siano dalla stessa parte.

Tuttavia, sembrano simili. C’è sicuramente una connessione familiare. E possiamo dirlo a causa del design degli artisti Ryan Bodenheim e Edgar Salazar. Proprio come il dialogo di Gillen ci dice che il personaggio di Urano è dal momento in cui lo incontriamo, così fa il suo aspetto. Urano sfoggia una cicatrice aliena sul lato destro del viso, più pietra rotta della pelle strappata. Indossa una versione minimizzata della famosa armatura degli eternali di Jack Kirby, percorrendo una linea soddisfacente tra il signore della guerra medievale e l’entità aliena.

"Eternali:

Eternali: The Heretic #1 (Credit Image: Marvel Comics) (si apre nella nuova scheda)

Altri disegni di personaggi si attaccano abbastanza a ciò che ESAD Ribic ha fatto con il cast di Eternali, ma non è una brutta cosa. Potrebbe non soddisfare i fan che cercano qualcosa di nuovo, ma si adatta perfettamente al resto della serie.

E a proposito di coesione, è il veterano Letterer Clayton Cowles che tiene insieme la storia delle eterne: l’eretico. Cowles crea il dialogo della “macchina”, l’IA all’interno della struttura della Terra che le eterne devono proteggere e che narra la nostra storia. La macchina fornisce anche diverse pagine di spiegatori puramente testuali, dandoci importanti informazioni sul retroscena e sulla famiglia. C’è un sacco di tradizione con cui l’eretico sta lavorando e senza le lettere di Cowles, un lettore potrebbe perdersi.

È facile credere che un personaggio popolare come Thanos sia già stato completamente esplorato, soprattutto se lo conosci dal suo ruolo di definizione dell’era nell’universo cinematografico Marvel. Eternali: l’eretico dimostra che c’è molto più esplorazione da fare con il personaggio e che il male dentro di lui non conosce davvero limiti. Il commento di Uranos su “fare qualcosa” o no potrebbe essere più del suo modo di sminuire Thanos; Potrebbe essere una previsione di ciò che fa dopo.

Leggi di più  Hulk - Grand Design di Jim Rugg accoglie Ed Piskor, Peach Momoko e Marcos Martin per le varianti di copertina

Eternali: l’eretico n. 1 è in vendita sugli scaffali dei fumetti e digitalmente il 16 marzo.

Sapevi che Marvel Thanos e Darkseid di DC hanno effettivamente combattuto una volta ? Per scoprire chi ha vinto, controlla lo sguardo di NewsArama al loro incontro.

"Grant Grant Dearmitt

  • (Apre nella nuova scheda)

Scrittore freelance

Grant Dearmitt è uno scrittore ed editore con sede a New York che contribuisce regolarmente ai byline a NewsArama. Grant è un appassionato horror, che scrive del genere per Nightmare su Film Street e ha scritto caratteristiche, recensioni e interviste per artisti del calibro di PanelxPanel e Monkeys che combattono i robot. Grant dice che probabilmente non è un lupo mannaro … ma non puoi mai stare troppo attento.