Phantom Liberty non mi ha fatto cambiare idea sul miglior finale di Cyberpunk 2077

Ho appena fatto una serie di telefonate in Cyberpunk 2077 e ogni conversazione è come un pugno nello stomaco che si ripete. Le mie scelte in Phantom Liberty mi hanno portato qui, quindi la colpa è solo mia, ma le ho fatte apposta per sperimentare il nuovo finale introdotto nell’espansione. Nel periodo che ha preceduto l’uscita dell’avventura spy-thriller di Night City con Idris Elba, niente mi ha entusiasmato più della notizia che l’espansione avrebbe aperto la strada a un nuovo finale per V. Con l’annuncio di una possibile “cura” salvavita, mi sono chiesto come avrebbe potuto concludere la storia e se avrebbe cambiato la mia opinione su quello che considero il miglior finale di Cyberpunk 2077.

Ho pensato, piuttosto speranzoso, che Phantom Liberty avrebbe potuto dare a V un addio migliore rispetto ad alcune delle conclusioni già presenti nel gioco principale. Ma nulla avrebbe potuto prepararmi a quanto sarei rimasto colpito dal finale che effettivamente è stato raggiunto. Si scopre che c’è davvero una cura, ma per me il suo costo è troppo alto, e questo mi ha reso ancora più convinto che il miglior finale di Cyberpunk 2077 è il primo che ho sperimentato e che è stato presente fin dall’inizio.

Attenzione: Cyberpunk 2077 e la sua espansione Phantom Liberty contengono spoiler.

Straniero tra la folla

Cyberpunk 2077 Phantom Liberty

(Immagine: CD Projekt Red)

Quando l’anno scorso ho scritto della possibilità di un nuovo finale, ho pensato alla domanda che il risolutore Dexter DeShawn ci pone all’inizio di Cyberpunk 2077. Vogliamo puntare a una vita tranquilla o uscire di scena in un “tripudio di gloria”? Non sapevo che avrei avuto modo di vedere cosa avrebbe significato la vita tranquilla per V, perché in un certo senso è quello che offre Phantom Liberty. Solo che non avevo mai pensato che per ottenerla si sarebbe perso così tanto nel processo. È un’espansione incentrata sul sotterfugio, la persona di cui ci si può fidare è costantemente messa in discussione e ogni singola decisione a Dogtown è moralmente grigia; non ho mai saputo se stavo facendo la “cosa giusta”. Quello che sapevo, però, era che, a prescindere da come la pensassi, avrei dovuto fare un patto con Soloman Reed e aiutare a catturare Songbird per ottenere la tanto promessa cura.

Leggi di più  Ho avuto sfortuna con i compagni IA nei giochi, ma l'approccio di Dragon's Dogma 2 ai giochi di ruolo basati sul gruppo potrebbe cambiare le cose.

Ho appena fatto una serie di telefonate in Cyberpunk 2077 e ogni conversazione è come un pugno nello stomaco che si ripete. Le mie scelte in Phantom Liberty mi hanno portato qui, quindi la colpa è solo mia, ma le ho fatte apposta per sperimentare il nuovo finale introdotto nell’espansione. Nel periodo che ha preceduto l’uscita dell’avventura spy-thriller di Night City con Idris Elba, niente mi ha entusiasmato più della notizia che l’espansione avrebbe aperto la strada a un nuovo finale per V. Con l’annuncio di una possibile “cura” salvavita, mi sono chiesto come avrebbe potuto concludere la storia e se avrebbe cambiato la mia opinione su quello che considero il miglior finale di Cyberpunk 2077.

Ho pensato, piuttosto speranzoso, che Phantom Liberty avrebbe potuto dare a V un addio migliore rispetto ad alcune delle conclusioni già presenti nel gioco principale. Ma nulla avrebbe potuto prepararmi a quanto sarei rimasto colpito dal finale che effettivamente è stato raggiunto. Si scopre che c’è davvero una cura, ma per me il suo costo è troppo alto, e questo mi ha reso ancora più convinto che il miglior finale di Cyberpunk 2077 è il primo che ho sperimentato e che è stato presente fin dall’inizio.

Cyberpunk 2077

Attenzione: Cyberpunk 2077 e la sua espansione Phantom Liberty contengono spoiler.

Cyberpunk 2077

Straniero tra la folla

(Immagine: CD Projekt Red)

Quando l’anno scorso ho scritto della possibilità di un nuovo finale, ho pensato alla domanda che il risolutore Dexter DeShawn ci pone all’inizio di Cyberpunk 2077. Vogliamo puntare a una vita tranquilla o uscire di scena in un “tripudio di gloria”? Non sapevo che avrei avuto modo di vedere cosa avrebbe significato la vita tranquilla per V, perché in un certo senso è quello che offre Phantom Liberty. Solo che non avevo mai pensato che per ottenerla si sarebbe perso così tanto nel processo. È un’espansione incentrata sul sotterfugio, la persona di cui ci si può fidare è costantemente messa in discussione e ogni singola decisione a Dogtown è moralmente grigia; non ho mai saputo se stavo facendo la “cosa giusta”. Quello che sapevo, però, era che, a prescindere da come la pensassi, avrei dovuto fare un patto con Soloman Reed e aiutare a catturare Songbird per ottenere la tanto promessa cura.

Leggi di più  Questo straziante platform indie la mette nei panni di un nobile caduto in disgrazia alla ricerca della verità.

Una volta che tutto si è concluso, ho chiamato Reed dal tetto e non è passato molto tempo prima che mi portassero via per un’operazione chirurgica per liberarmi dell’engramma potenzialmente letale che mi era rimasto in testa. Dopo aver dato un addio dolceamaro a Johnny Silverhand, V si risveglia due anni dopo in un letto d’ospedale e, pur essendo vivo, la vita che aveva una volta è finita. Si viene essenzialmente privati di tutto ciò che si conosce. Sono spariti gli impianti e lo stile di vita da mercante, e tutte le persone con cui si è fatto conoscenza fino a questo momento sono andate avanti. Ritornare in una Night City V che non si conosce più, da soli e senza l’intelligenza di strada di un tempo, mi ha spezzato il cuore. Forse è la cosa più vicina a una vita tranquilla, ma mentre V scompariva tra la folla poco prima dei titoli di coda, continuavo a pensare la stessa cosa: come sarà davvero il lieto fine per V?

Buona notte e buona fortuna

(Crediti immagine: CD Projekt Red)Realizzazione della metropolitana

(Immagine: CD Projekt Red)

La realizzazione della metropolitana di Cyberpunk 2077: “Fin dal primo giorno, abbiamo considerato la NCART come una funzione di gioco di ruolo, prima di tutto”.

Per me, la risposta a questa domanda è la compagnia. Night City può essere un luogo molto solitario. Dopo aver perso il proprio migliore amico, V deve affrontare la costante minaccia dell’engramma e tutti i pericoli della metropoli stessa. Ecco perché avere delle persone su cui poter contare fa la differenza, e non c’è nessun altro gruppo che vi coprirà le spalle come gli Aldecaldos. Le mie missioni preferite in Cyberpunk 2077 ruotano tutte intorno ai nomadi. Con il tempo, Panam e gli Aldecaldos iniziano davvero a sentirsi come se V avesse trovato una famiglia e offrono un luogo fuori dalla città che sembra casa. Si offrono di aiutarti, senza fare domande, e c’è un tale senso di comunità e cameratismo in loro. Mi sono affezionata a Panam, Mitch, Carol e al resto del gruppo, e rivolgermi a loro alla fine della mia prima corsa è stata una scelta naturale.

Frenk Rodriguez
Salve, mi chiamo Frenk Rodriguez. Sono uno scrittore esperto con una forte capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace attraverso i miei scritti. Ho una profonda conoscenza dell'industria del gioco e sono sempre aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie. Sono attento ai dettagli e in grado di analizzare e valutare accuratamente i giochi, e affronto il mio lavoro con obiettività e correttezza. Inoltre, apporto una prospettiva creativa e innovativa alla mia scrittura e alle mie analisi, che contribuisce a rendere le mie guide e recensioni coinvolgenti e interessanti per i lettori. Nel complesso, queste qualità mi hanno permesso di diventare una fonte affidabile di informazioni e approfondimenti nel settore dei giochi.